Depressione: killer subdolo dell…

La depressione e' un kill…

I dermatologi ai pazienti con ps…

Più di un terzo dei pazie…

Le leggi che ritardano l’arrivo …

In Italia perdura la prat…

[Santanews]Dialisi peritoneale: …

[caption id="attachment_6…

Scoperta nuova molecola che bloc…

Il gruppo di Oncogenomica…

I telomeri: le nostre clessidre …

I telomeri sono le nostre…

Vaccino quadrivalente anti-HPV: …

Alti tassi di copertura v…

Stress e collera: i geni incidon…

Una nuova scoperta nel ca…

Ossa e cartilagine rigenerate gr…

In futuro le fratture oss…

Terapia anti TNF: l'UE approva i…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Connessione tra salute cardiovascolare e deficit cognitivo

Le persone che hanno una cattiva salute cardiovascolare hanno un maggior rischio di soffrire di deficit di memoria e apprendimento.


Secondo un nuovo studio comparso sulla rivista Journal of the American Heart Association, infatti, la salute cardiovascolare puo’ giocare un ruolo importante nel declino cognitivo.Alzheimer Il rischio di sviluppare problemi cognitivi e’ piu’ alto tra le persone che hanno una scarsa salute cardiovascolare, rispetto a quelle che sono in condizioni intermedie oppure ideali. La ricerca del Brigham Young University Department of Health Science di Provo, Utah, ha esaminato dati relativi a 17.671 persone con eta’ superiore a 45 anni che riportavano di avere normali funzioni cognitive e senza nessuna storia di ictus.

A distanza di quattro anni, gli scienziati hanno valutato le funzioni mentali dei volontari. I risultati dei test anno mostrato che i soggetti con punteggi di salute cardiovascolare piu’ bassi avevano un alto rischio di sviluppare deficit nell’apprendimento e nelle funzioni cognitive.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi