Il progetto Afya per un mondo li…

In occasione della Giorna…

[ASCO] Tumori della tiroide e de…

[caption id="attachment_7…

Carcinoma alla tiroide: nuove te…

L'agenzia del farmaco sta…

Pochi alimenti, i neuroni dell'i…

A differenza degli altri …

Milano all’avanguardia nel tratt…

Dottor Maurizio Cremona, …

Tumore al seno: secondo Veronesi…

''Siamo in una fase inter…

Nel giorno delle professioni i f…

Roma, 1° marzo 2012 - Il …

TAC: L'Ist. Tumori di Bari riduc…

L'Istituto Tumori di Bari…

Colesterolo: lo degrada un actin…

[caption id="attachment_7…

Chirurgia: non sempre per un men…

Uno studio dell'Universit…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Connessione tra salute cardiovascolare e deficit cognitivo

Le persone che hanno una cattiva salute cardiovascolare hanno un maggior rischio di soffrire di deficit di memoria e apprendimento.


Secondo un nuovo studio comparso sulla rivista Journal of the American Heart Association, infatti, la salute cardiovascolare puo’ giocare un ruolo importante nel declino cognitivo.Alzheimer Il rischio di sviluppare problemi cognitivi e’ piu’ alto tra le persone che hanno una scarsa salute cardiovascolare, rispetto a quelle che sono in condizioni intermedie oppure ideali. La ricerca del Brigham Young University Department of Health Science di Provo, Utah, ha esaminato dati relativi a 17.671 persone con eta’ superiore a 45 anni che riportavano di avere normali funzioni cognitive e senza nessuna storia di ictus.

A distanza di quattro anni, gli scienziati hanno valutato le funzioni mentali dei volontari. I risultati dei test anno mostrato che i soggetti con punteggi di salute cardiovascolare piu’ bassi avevano un alto rischio di sviluppare deficit nell’apprendimento e nelle funzioni cognitive.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!