A PARUZZARO L’OPEN DAY “SALUTE D…

Il 22 ottobre screening g…

Anemia: gene essenziale in caren…

- Un team di ricercatori …

La prima volta che il DNA sintet…

Ci sono riusciti i ricerc…

Senescenza cellulare: non rappre…

Le cellule tumorali, inse…

Piastrine: studio CNR dimostra c…

Personalizzare i valori d…

Cellule in laboratorio: nuova te…

Coltivare in laboratorio …

Osservatorio oncogeriatrico: per…

La vecchiaia inizia a 70 …

Chemioterapia: esperti pronostic…

La chemioterapia sara' de…

AIDS: Laboratorio virtuale per a…

[caption id="attachment_…

Idrocolonterapia: messi in dubbi…

L'idrocolonterapia, metod…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Estate E Mal Di Denti: I Consigli Dei Dentisti Per Non Rovinare Le Vacanze (E I Sorrisi) Dei Bambini

ISI_logoArriva dall’Istituto Stomatologico Italiano (ISI) il decalogo dei sorrISI 

Milano, 22 Luglio 2014 – E’ importante proteggere il sorriso dei nostri bambini fin dalla più tenera età, soprattutto d’estate, quando il consumo maggiore di snack, succhi di frutta e gelati aumenta il rischio d’insorgenza della carie e di altri problemi del cavo orale.  Molti genitori – sostengono i dentisti dell’Istituto Stomatologico Italiano (www.isimilano.eu) –  tendono a trascurare la cura e l’igiene dei denti dei propri figli non solo per ragioni economiche, ma anche perché vittime di luoghi comuni che spesso sono del tutto infondati. Primo tra tutti, che i primi dentini non vadano tutelati perché “tanto poi cadono”. Nulla di più sbagliato! I denti decidui (da latte) sono fondamentali per il successivo sviluppo della bocca, sia per la funzione masticatoria, che per la crescita regolare della mandibola e della mascella e perché concorrono ad una corretta eruzione dei denti permanenti. I denti da latte per di più sono una chiave importante nello sviluppo del linguaggio e della fonazione. Per questo è raccomandabile seguire sempre una giusta prevenzione fin dalla nascita.

Piccoli trucchi e semplici regole arrivano dai dentisti dell’ISI, per trascorrere un’estate serena, senza togliere ai bambini i SorrISI in vacanza:

1) Lavare i denti tutti i giorni! Anche se d’estate si è spesso fuori casa, è consigliabile lavare i denti almeno tre volte al giorno, dopo ogni pasto. In particolare, l’ultimo lavaggio prima di andare a dormire è il più importante perché durante il giorno l’azione antibatterica naturale della saliva aiuta a combattere la carie, mentre di notte i denti possono essere attaccati dai batteri con più facilità. Da sapere che fino ai sei anni d’età si deve utilizzare un dentifricio contenente 500 ppm di fluoro, mentre dai sei anni in poi si può utilizzare un dentifricio contenente 1000 ppm. Anche se non sono ancora spuntati i primi dentini, è opportuno pulire le gengive con una garzina almeno due volte al giorno. Una volta fuoriuscito il primo dentino da latte, bisogna iniziare a pulirlo con uno spazzolino con setole molto morbide.

2) Attenti all’alimentazione Evitare cibi fuori pasto e non eccedere con  alimenti ricchi di zuccheri, come succhi di frutta, caramelle, gelati che facilitano la formazione della placca, annullando l’ azione dello spazzolino.

3) No ai biberon prima della nanna E’ importante non lasciare mai addormentare il bambino con il biberon che contiene  latte, succo di frutta o tisane zuccherate perché questa abitudine è causa di carie, così come il ciuccio immerso in miele o zucchero. I genitori possono approfittare proprio del maggior tempo a disposizione da trascorrere con i propri bambini per eliminare questa cattiva abitudine.

4) Se spunta il primo dente… Il primo dentino da latte spunta tra i quattro e gli otto mesi provocando un lieve arrossamento della gengiva che spesso è mal tollerato dal bambino che potrebbe reagire con pianto, irrequietezza e difficoltà a prendere sonno.

Per alleviare il fastidio dovuto all’eruzione dei denti da latte si possono utilizzare giocattoli appositamente studiati contenenti liquido refrigerante, biscotti che favoriscono il massaggio gengivale o pomate specifiche a base di sostanze naturali, come il timo, la calendula, la malva e la camomilla. Evitare miele o altre sostanze zuccherine, che possono provocare l’insorgenza di carie.

5) E se cade un dente in vacanza? Con le corse e i giochi all’aria aperta, nel periodo estivo sono più frequenti i traumi e gli incidenti a carico dei denti.  In caso di rottura di un grosso frammento o addirittura di perdita di un dente permanente, è necessario recarsi tempestivamente dal dentista, per poter intervenire nel più breve arco di tempo possibile. Anche in caso di rottura di un dente da latte, è bene effettuare una visita, perchè prima che il corrispettivo dente permanente sia cresciuto, potrebbe essere necessario l’uso di un mantenitore di spazio.

6) Se un dente si caria, subito dal dentista! Nonostante le attenzioni e i gesti di prevenzione, i denti del vostro bambino si sono cariati. Che fare?  Sia che si tratti di denti permanenti che di denti da latte, è importante intervenire rapidamente per evitare la degenerazione del processo carioso, con conseguenze dannose per la salute della bocca.

7) Come alleviare il fastidio di un dente cariato in attesa dell’intervento del dentista Bisogna tenere la zona interessata il più pulita possibile; se la lesione si trova tra due denti, come spesso accade, è necessario cercare di pulire anche con il filo interdentale. Se il dolore è particolarmente intenso, si può dare al bambino un antidolorifico come il paracetamolo, chiedendo al pediatra il giusto dosaggio.

8) Mete esotiche? Controllo prima della partenza  Prima di partire per le vacanze, soprattutto se si tratta di mete esotiche o verso paesi con scarse condizioni igieniche, è raccomandabile effettuare una visita medica dal proprio dentista di fiducia. Per i bambini che portano apparecchi ortodontici è buona norma accertare che i dispositivi siano in buono stato e non necessitino di manutenzione.

ISTITUTO STOMATOLOGICO ITALIANO

L’Istituto Stomatologico Italiano è una Società Cooperativa Sociale Onlus, specializzata in Odontoiatria e sede della Casa di Cura di Chirurgia Maxillo Facciale, che opera anche in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale. Fondato a Milano nel 1908, già dal 1954 avvia fattive collaborazioni con Istituti Universitari per dare vita a progetti di ricerca e specializzazione. All’interno dell’Istituto opera la Fondazione ISI per la promozione della ricerca scientifica e dello sviluppo tecnologico in ambito odontoiatrico e accoglie la Scuola di Specializzazione in Chirurgia Orale dell’Università degli Studi di Milano. L’Istituto è stato insignito nel 2005 dell’Ambrogino d’Oro con attestato di benemerenza civica. Riconosciuto centro di eccellenza in campo odontoiatrico, dal 2008 l’Istituto Stomatologico Italiano ha messo in atto un piano di ristrutturazione della storica sede di via Pace, sita all’interno del “quadrilatero ospedaliero” di Milano. Nuovi reparti con più confort e privacy per i pazienti; 3 sale operatorie all’avanguardia tecnologica, 40 posti letto ordinari, 12 posti letti in day surgery, oltre 70 poltrone odontoiatriche e più di 150 operatori specializzati, 100.000 prestazioni erogate ogni anno e 25.000 prime visite. Questi alcuni dei numeri che hanno reso l’Istituto Stomatologico uno dei centri più qualificati al mondo e realtà unica in Italia in campo odontoiatrico. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: