Le salamandre ci suggeriranno un…

Specie che vive nei f…

Sviluppo cardiaco nell'embrione:…

Due problemi principali i…

MIT: illuminare i brutti ricordi…

Al Mit una tecnica per in…

Malaria, esame DNA svela eta': c…

[caption id="attachment_7…

Autismo e la matrice genetica: o…

In totale sarebbe arrivat…

Vita sessuale: nell'uomo il dolo…

Un gruppo di scienziati d…

I telomeri: le nostre clessidre …

I telomeri sono le nostre…

Scoperta nuova malattia genetica…

Non ha un nome, ma ha già…

Tumore della prostata: abiratero…

Risultati dell’analisi fi…

Piedi: casa per duecento tipi di…

Talloni, dita e unghi…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Pallacanestro Varese: ora anche il ministero “in campo” per promuovere la cultura della donazione degli organi

TEVAGià da febbraio Pallacanestro Varese ha lanciato l’iniziativa “Tifoso immortale”, realizzata grazie al sostegno di Teva Italia, per avvicinare i tifosi di basket al mondo della donazione di sangue, midollo osseo e organi.

 Milano, 7 luglio 2014– “Accogliamo con entusiasmo la campagna nazionale del ministero della Salute a favore della donazione degli organi. Un’iniziativa importante, all’interno della quale ben si iscrive il nostro progetto Tifoso Immortale. A pochi giorni dalla messa in onda (su tv e radio) della campagna istituzionale 2014 a favore della donazione e del trapianto di organi, Francesco Vescovi, General Manager della Pallacanestro Varese coglie l’occasione per raccontare l’iniziativa Tifoso Immortale e la storia del suo successo.

Il progetto, volto a sensibilizzare e avvicinare i sostenitori della Pallacanestro Varese – e del basket in generale – al mondo della donazione di sangue, midollo osseo e organi, è stato realizzato in collaborazione con Avis, Admo e Aido grazie al supporto di Teva, azienda leader del settore farmaceutico, da sempre impegnata nel rendere accessibili cure di alta qualità attraverso lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione sia di medicinali equivalenti, sia di farmaci innovativi.

Nel corso delle partite alcuni volontari sono a disposizione per dare informazioni ai tifosi e per consegnare, a chi interessato, la tessera di Tifoso Immortale che attesta la volontà del tifoso di aderire all’iniziativa, un contatto preliminare che viene poi ufficializzato in un secondo tempo attraverso un incontro diretto tra il donatore e l’associazione/i scelte.

“I tifosi biancorossi ancora una volta si sono dimostrati pronti a partecipare e a sostenere iniziative di solidarietà come questa” continua Vescovi “perché per donare ci vuole un gran cuore e il popolo del basket ha più volte dimostrato di averne uno grande che gli batte in petto”.

“Il tifo per la propria squadra e la solidarietà insita nella donazione sono due facce diverse della stessa medaglia: l’amore per la vita e la passione che ci lega a essa” commentaRoberto Bertinelli, presidente Aido provinciale Varese. “Ringraziamo la società Pallacanestro Varese per averci coinvolti in questa splendida iniziativa” continua “che ci ha permesso di avvicinare un mondo colmo di entusiasmo e vitalità, ricco di gioia e voglia di fare. La nostra speranza è che tale esperienza possa continuare e diffondersi sempre più”.

“A nome del Consiglio di Avis Provinciale Varese esprimo sentiti ringraziamenti per l’iniziativa Tifoso Immortale tramite la quale ci è stata data un’importate possibilità di raccogliere un buon numero di promesse di donazione” fa eco Gianpiero Badanai, presidente Avis provinciale Varese “I principi dello sport ben si abbinano alle abitudini di vita sana che devono guidare un donatore di sangue e in questi mesi l’iniziativa di Pallacanestro Varese, con il suo sponsor istituzionale, ha rafforzato questo binomio, pur in un anno sportivo che si è rivelato non semplice”.

“Admo Lombardia ringrazia Basket Varese e Teva per la grande opportunità” fa eco Raffaella Calvetti, presidente di Admo Lombardia “il messaggio è reso ancora più forte e unico dalla presenza anche di Avis e Aido. E conclude: “Grazie a tutti voi siamo riusciti a sensibilizzare tanti giovani alla donazione di midollo osseo, e chissà che qualcuno di questi nuovi iscritti possa rappresentare una speranza di vita per un malato in attesa di trapianto”.

“Il popolo italiano è un popolo generoso” sottolinea Fabio Presutti, Medical Director di Teva Italia “tant’è che si colloca tra i primi Paesi europei per numero di donazioni”. Continua: “Questo aspetto rafforza la nostra volontà di sostenere e favorire la cultura della donazione. Donare significa infatti essere consapevoli delle necessità degli altri e avere responsabilità sociale e civile”. Infine, conclude Presutti “il buon cuore dei nostri connazionali ci spinge, giorno dopo giorno, ad affrontare la ricerca e lo sviluppo di soluzioni di salute sempre più mirate ed efficaci, con rinnovato vigore e un forte impegno”.

 Teva
Teva è una delle principali aziende farmaceutiche mondiali, è impegnata nell’accrescere l’accesso a un’assistenza sanitaria di qualità attraverso lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di farmaci generici a prezzi accessibili, così come di farmaci innovativi e di specialità e ingredienti farmaceutici attivi. Per quanto riguarda i farmaci innovativi, Teva concentra la sua attività di sviluppo nell’area delle malattie neurologiche, di quelle oncologiche, respiratorie e della salute della donna, oltre che nel settore dei farmaci biotecnologici e biosimilari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi