Parkinsonismo grave curato con c…

E' italiano il primo stud…

Depressione: stimolazione cerebr…

Uno studio dimostra che l…

Retina artificiale: progetto in …

Un polimero conduttore è …

'Un Calcio al Diabete': parte la…

Milano, 29 aprile 2011 – …

L'ipnosi in bambini e adolescent…

Acta Biomedica pubblica u…

Cellule staminali: nuova procedu…

Per garantire il successo…

Pediatria: tre parametri per pre…

[caption id="attachment_8…

A PARUZZARO L’OPEN DAY “SALUTE D…

Il 22 ottobre screening g…

Confermata l'inefficacia degli a…

Uno studio europeo su 206…

Defibrillazione atriale senza do…

Presentata la prima evide…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Estrogeni: possono suscitare reazioni allergiche letali in donne

Le donne sono piu’ a rischio di avere reazioni allergiche mortali a causa degli ormoni sessuali femminili, conosciuti come estrogeni.


Uno studio del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (Usa), pubblicato sulla rivista The Journal of Allergy and Clinical Immunology, ha infatti dimostrato che gli estrogeni peggiorano le reazioni allergiche e potrebbero spiegare perche’ gli uomini hanno meno probabilita’ di essere ricoverati in ospedale con gravi problemi. terapia_estrogeniIn particolare, i ricercatori hanno trovato che l’estradiolo, un tipo di estrogeni, migliora i livelli e l’attivita’ chimica che guida le reazioni allergiche pericolose per la vita. Quando le persone soffrono di anafilassi – una reazione allergica scatenata dal cibo, dai farmaci o dalle punture di insetto – le cellule immunitarie rilasciano enzimi che provocano il rigonfiamento dei tessuti e la dilatazione dei vasi sanguigni.

Anche se le allergie causano di solito rossore o un’eruzione cutanea, in casi estremi, il gonfiore puo’ essere talmente grave che puo’ portare a difficolta’ respiratorie, a shock o a un attacco cardiaco. Precedenti studi hanno suggerito che le donne tendono a sperimentare l’anafilassi piu’ frequentemente degli uomini, ma il perche’ non e’ mai stato chiaro. Ora il nuovo studio ha registrato che i topi femmina sperimentano reazioni anafilattiche piu’ gravi e piu’ durature rispetto ai maschi.

I ricercatori hanno osservato che gli estrogeni influiscono sui vasi sanguigni, aumentando i livelli e l’attivita’ dell’ossido di azoto sintetasi endoteliale (eNOS), un enzima che provoca alcuni sintomi dell’anafilassi.
Quando i ricercatori hanno bloccato l’attivita’ di eNOS, le differenze di genere sono scomparse. Inoltre, somministrando ai topi femmina trattamenti per bloccare gli estrogeni, i ricercatori hanno ridotto la gravita’ delle loro risposte allergiche ad un livello simile a quelli osservati nei maschi.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi