Vescica iperattiva: efficace la …

Contro la sindrome de…

Tornare ad amare dopo il tumore …

L’ uro- andrologia chiru…

Fibrosi cistica: tessuto polmona…

Un tessuto polmonare colt…

Cancro: nuovi antitumorali estra…

I ricercatori del MIT (Ma…

Approvato in Europa un nuovo tes…

[caption id="attachme…

Quando un semplice esame del san…

[caption id="attachme…

Aids: vaccino preventivo accumul…

Lo studio ha dimostrato u…

"Nuovi anticoagulanti orali: in…

Sintesi interventi relato…

Maculopatia trattata con cellule…

L'uso di staminali ricava…

SIPPS, integrazione e disabilità…

Roma, 5 aprile 2013 – Il …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Estrogeni: possono suscitare reazioni allergiche letali in donne

Le donne sono piu’ a rischio di avere reazioni allergiche mortali a causa degli ormoni sessuali femminili, conosciuti come estrogeni.


Uno studio del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (Usa), pubblicato sulla rivista The Journal of Allergy and Clinical Immunology, ha infatti dimostrato che gli estrogeni peggiorano le reazioni allergiche e potrebbero spiegare perche’ gli uomini hanno meno probabilita’ di essere ricoverati in ospedale con gravi problemi. terapia_estrogeniIn particolare, i ricercatori hanno trovato che l’estradiolo, un tipo di estrogeni, migliora i livelli e l’attivita’ chimica che guida le reazioni allergiche pericolose per la vita. Quando le persone soffrono di anafilassi – una reazione allergica scatenata dal cibo, dai farmaci o dalle punture di insetto – le cellule immunitarie rilasciano enzimi che provocano il rigonfiamento dei tessuti e la dilatazione dei vasi sanguigni.

Anche se le allergie causano di solito rossore o un’eruzione cutanea, in casi estremi, il gonfiore puo’ essere talmente grave che puo’ portare a difficolta’ respiratorie, a shock o a un attacco cardiaco. Precedenti studi hanno suggerito che le donne tendono a sperimentare l’anafilassi piu’ frequentemente degli uomini, ma il perche’ non e’ mai stato chiaro. Ora il nuovo studio ha registrato che i topi femmina sperimentano reazioni anafilattiche piu’ gravi e piu’ durature rispetto ai maschi.

I ricercatori hanno osservato che gli estrogeni influiscono sui vasi sanguigni, aumentando i livelli e l’attivita’ dell’ossido di azoto sintetasi endoteliale (eNOS), un enzima che provoca alcuni sintomi dell’anafilassi.
Quando i ricercatori hanno bloccato l’attivita’ di eNOS, le differenze di genere sono scomparse. Inoltre, somministrando ai topi femmina trattamenti per bloccare gli estrogeni, i ricercatori hanno ridotto la gravita’ delle loro risposte allergiche ad un livello simile a quelli osservati nei maschi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: