Trapianto reni: si valutano le s…

[caption id="attachme…

Generare nuovi vasi sanguigni: l…

I vasi così rigenerati so…

Oncoproteine tracciabili da una …

[caption id="attachment_3…

Intervento di ablazione ventrico…

Nuovo passo avanti de…

Tumori prostatici: nanoparticell…

Una nuova strategia che, …

La debolezza della cellula cance…

[caption id="attachment_8…

Cellule staminali contro gravi l…

Lanciata in Cina con succ…

Smascherato il gene del raptus: …

[caption id="attachment_1…

Tubercolosi: sarà una strategia …

I piu' autorevoli espert…

Mirtilli: validi contro infezion…

Potere antinfettivo per…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

‘Festa dei Nonni’, un’occasione per pensare alla loro salute, consigliando di vaccinarsi

Roma, 30 settembre 2016“Domenica 2 ottobre è la Festa dei Nonni: più di 10 milioni di italiani da festeggiare, giacché il nostro è il Paese europeo con la più alta percentuale di anziani che si occupano di almeno un nipote, con più di un nonno su 4 che fa da ‘baby sitter’ mentre i genitori lavorano. Chi si occupa della salute dei cittadini dovrebbe ricordarsi, e ricordare, che un invecchiamento in salute è il presupposto del patto intergenerazionale sul quale si fonda la nostra società.

Porre l’accento sulla salute degli anziani, e consigliare la strategia preventiva rappresentata dalla vaccinazione, sarebbe il vero regalo per la festa dei nonni, soprattutto in questa stagione in cui si svolge la campagna vaccinale contro l’influenza.italialongeva_logo-830Tutti conoscono e riconoscono, infatti, l’importanza dei vaccini per i più piccoli, ad esempio contro la poliomielite, il tetano o il morbillo, ma resta per lo più ignorata l’opportunità che anche gli anziani si vaccinino: in primis contro l’influenza, contro la polmonite pneumococcica e contro il Fuoco di S. Antonio.Insomma, far vaccinare e vaccinarsi potrebbe essere una buona idea, sia dal punto di vista dei nonni che dei nipoti, per festeggiare al meglio la ricorrenza di domenica prossima.


Una festa alla quale potrebbero unirsi anche i responsabili della sanità pubblica, rendendo disponibili le vaccinazioni per gli anziani in tutte le Regioni, e non solo nelle più virtuose. Si darebbe allora concreta attuazione, in tutto il Paese, al nuovo Piano Nazionale Vaccini, che finalmente prevede anche per i nonni – oltre all’antinfluenzale – due nuove vaccinazioni: quella contro il doloroso Fuoco di Sant’Antonio e quella contro lo pneumococco
”.

Così il professor Roberto Bernabei, Presidente di Italia Longeva, alla vigilia della “Festa dei Nonni”, che si celebra domenica prossima, 2 ottobre.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi