L’appello della Società Italiana…

Oltre il 50% delle malat…

Fratture Vertebrali: meglio la c…

Le nuove evidenze clini…

Retinoblastoma: per una diagnosi…

I genitori possono avere …

Denuncia alla Corte Giustizia co…

La Commissione europea h…

Ustekinumab: nuovi risultati di …

I benefici di ustekinumab…

Artrite reumatoide: passi avanti…

Scienziati all'Università…

Dal liquido amniotico cellule st…

Uno studio pubblicato su…

SLA: parte uno studio che preved…

[caption id="attachment_5…

Parkinson: correlazione tra emic…

Secondo un nuovo studio, …

La strategia di sopravvivenza de…

[caption id="attachment_9…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Stress genotossico: quando i capelli diventano bianchi

Raggi UV e melanociti

Raggi UV e melanociti

Troppo stress, e i capelli diventano grigi? Quella che tutti pensavano essere una credenza popolare, ha in realta’ un fondamento scientifico: alla base dell’ingrigimento dei capelli c’e’ infatti un preciso processo genetico causato proprio dallo stress. E’ quanto emerge da uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Universita’ di Medicina e Odontoiatria di Tokyo guidati da Emi Nishimura e pubblicato su Cell.

Secondo lo studio la responsabilita’ e’ dello ”stress genotossico”: quest’ultimo, causato proprio dallo stress, e’ responsabile del danneggiamento del Dna delle cellule staminali melanocitiche, che in condizioni normali conducono alla formazione dei melanociti, le cellule responsabili della pigmentazione del capello. Dalla ricerca emerge che lo ”stress genotossico” interviene sul processo di differenziazione delle staminali, inibendo la maturazione dei melanociti e di conseguenza la produzione del pigmento che colora i capelli.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi