Tumori: nuovo test in grado di r…

Un gruppo di studiosi …

Alzheimer: da una nuova scoperta…

La scoperta di una nuova…

Dieta mediterranea: più di ogni …

Olio d'oliva e noci sono …

Carico glicemico, carboidrati e …

[caption id="attachment_1…

Test diagnosi diabete gestaziona…

[caption id="attachme…

Nascita Prematura: Fenomeno In A…

Due Tavoli tecnici promos…

Tumore del pancreas: la terapia …

In questo nuovo approccio…

Al via la farmacia dei servizi: …

Nel prossimo triennio sar…

Microchirurgia innovativa per st…

[caption id="attachment_7…

Riserva ovarica e gene guardiano…

La sovraespressione del…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cellule ombelicali riprogrammate in cellule staminali embrionali

Un team internazionale, composto da ricercatori del Salk Institute for Biological Studies di La Jolla (California) e del Center for Regenerative Medicine di Barcellona (Spagna), ha riprogrammato alcune cellule provenienti da sangue di cordone ombelicale in cellule staminali pluripotenti indotte (iPS), esprimenti quindi le funzioni delle cellule staminali embrionali. Il metodo, pubblicato sulla rivista Cell Stem Cell di ottobre, potrà rivelarsi prezioso per produrre cellule staminali in modo sicuro, secondo necessità, per varie applicazioni. Sono infatti oltre 400.000 i cordoni ombelicali conservati nel mondo.

Le cellule provenienti da sangue di cordone ombelicale sono caratterizzate da una immaturità immunologica che le rende simili alle cellule neonate. Ciò le rende maggiormente compatibili in caso di trapianto, e quindi meno soggette a reazioni di rigetto. Il vantaggioso rapporto costo/beneficio del nuovo metodo permetterà la produzione su larga scala, e il relativo stoccaggio, di linee cellulari iPS derivanti da cordone ombelicale in reti pubblicamente disponibili, che potranno offrire una valida alternativa per le future applicazioni cliniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi