Mieloma Multiplo: AIFA accoglie …

L’Agenzia Italiana del Fa…

Assistenza circolatoria: impiant…

E' stato effettuato a Rom…

Staminali embrionali per riparar…

[caption id="attachment_6…

Nervi recisi: team di scienziati…

Un team di scienziati ame…

Cervello: ultrasuoni migliorano …

Gli ultrasuoni, indirizz…

HIV: più esposte le donne che us…

Le donne che fanno uso de…

Precursori dei neuroni da cellul…

Sviluppato un nuovo metod…

AIRC: Pronto il bando per cinque…

[caption id="attachme…

Videocapsule potrebbero sostitui…

[caption id="attachment_1…

Tumore al colon-retto: con 52.00…

Migliora la sopravviven…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Epatite B: una proteina negli uomini esaspera i danni del virus

Washington, 25 nov. – La presenza di una forma anomala di una proteina nel fegato degli uomini potrebbe spiegare il perche’ l’epatite B colpisca maggiormente le persone di sesso maschile.

Almeno questo emerge da uno studio condotto da un gruppo di ricercatori cinesi e pubblicato sulla rivista Journal of Proteome Research. Secondo gli scienziati Shuhan Sun e Fang Wang, l’epatite B cronica sembra progredire e provocare danni al fegato piu’ velocemente negli uomini.
Tant’e’ che sono proprio i pazienti di sesso maschile a esser vittime delle complicazioni piu’ gravi del virus, cioe’ cirrosi e cancro al fegato. Gli uomini con infezione da Hbv sono anche 6 volte piu’ probabili rispetto alle donne di sviluppare una forma cronica della malattia. Nel mondo sono circa 400 milioni le persone affette da epatite B cronica. Negli esperimenti condotti sui topolini da laboratorio, gli scienziati hanno trovato forme anomale di apolipoproteina AI (Apo AI), una proteina coinvolta nella lotta contro l’infiammazione, nel fegato dei topolini maschi infetti e non nelle cavie femmine. I ricercatori cinesi hanno poi individuato le stesse forme anomale della proteina nel sangue degli uomini infettati dal virus dell’epatite B, ma non nelle donne. Per questo gli scienziati sono convinti che questa proteina possa essere un importante indicatore della progressione dell’epatite B.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi