Il futuro antivirale e' nei veic…

[caption id="attachment_7…

Un processo che posiziona corret…

[caption id="attachment_7…

[Comunicato stampa] Presentati a…

Presentati nel corso del …

Melanoma: incidenza di recidive …

Studio italiano scopre un…

Tricologi lanciano allarme perdi…

I film ci propongono sem…

Senescenza cellulare: non rappre…

Le cellule tumorali, inse…

Sclerosi Multipla e Herpes Zoste…

Uno studio condotto a Ta…

Un brainstorming di due giorni p…

Tempesta di Cervelli, i…

Tumore della prostata: il sulfor…

Una molecola contenuta ne…

Sonno: porzione di giornata usat…

Durante le ore di veglia …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Il carbone attivo aiuta il cuore dei pazienti con nefropatie

Il carbone attivo alleviare le complicanze cardiache che spesso si riscontrano nei pazienti affetti da malattie renali.

E’ quanto emerge dallo studio presentato in occasione dell’American Society of Nephrology Annual Meeting and Scientific Exposition tenutosi a San Diego, in California, dai ricercatori della Vanderbilt University di Nashville, in Tennessee (Usa). La ricerca, condotta su un gruppo di topi affetti da patologie renali ai quali e’ stato somministrato l’Ast-120 – una forma di carbone attivo che si assume per via orale -, ha dimostrato che il minerale determina una riduzione drastica delle cardiopatie correlate alle patologie renali. ‘Il nostro studio – spiega Valentina Kon della Vanderbilt University – ha dimostrato che la somministrazione di carbone attivo per via orale puo’ ridurre le lesioni aterosclerotiche nei topi affetti da disturbi renali.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x