Travaglio: induzione prematura m…

L’uso di favorire o ind…

Autismo: imparare a 'leggere' i …

[caption id="attachment_6…

Scarsi livelli di vitamina B1 e …

Gli scienziati avvertono …

Lupus eritematoso sistemico: don…

Presentata a Roma la prim…

Batteri resistenti: sviluppato t…

Sperimentato con successo…

Emofilia: Bayer, nuovo studio cl…

Bayer da' il via ad uno s…

I neuroni prediligono i volti 'p…

Data l'importanza del ric…

Invertire il processo di atrofia…

[caption id="attachment_8…

Epatite B: studio sull'efficacia…

[caption id="attachment_7…

Cellule staminali per riparare l…

Approvato il primo farmac…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

L’FDA approva un nuovo farmaco biotech per l’Angioedema ereditario

La Food and Drug Administration ha approvato la molecola Ecallantide (Kalbitor) per il trattamento dei pazienti sopra i 16 anni affetti da attacchi acuti di angioedema ereditario.

La malattia, causata dalla deficienza del gene che controlla la sintesi del C1 inibitore, si manifesta come un gonfiore cutaneo che colpisce varie parti del corpo, provocando dolore intenso e debilitazione. Il farmaco appena approvato, Ecallantide, è un potente e selettivo inibitore della callicreina, coinvolta nella malattia.

Il trattamento rappresenta il primo disponibile negli Stati Uniti per somministrazione sottocute anziché endovena.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi