Chirurgia rigenerativa: dal gras…

Il grasso non e' sempre d…

Cannabis terapeutica: quella leg…

La Stampa intervista Ales…

Nuovo coronavirus diverso da SAR…

Il nuovo coronavirus de…

Fumo di 'terza mano': confermata…

Ancora conferme sul risch…

Aspirina: i mille volti di un fa…

VII° Congresso Regionale …

Sequenziamento del DNA: tecnica …

PASSI avanti nella mappat…

Depressione: validita' del farma…

[caption id="attachment_6…

L'anello mancante tra virus e ce…

[caption id="attachme…

Tumori del sangue: arriva in Ita…

La riscoperta di un farma…

Malattie autoimmuni: trattamento…

Una pianta cinese dalle c…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Disfunzione erettile: si potrebbe curare con le mini-onde d’urto

diagramma litotripsia

Un nuovo metodo per migliorare i problemi di erezione di molti uomini potrebbe provenire da onde d’urto in miniatura. Una nuova tecnica, sviluppata dal Rambam Medical Centre di Haifa, Israele, e’ infatti in grado di stimolare la crescita di nuovi vasi sanguigni nell’area genitale, riducendo i problemi di erezione.


La tecnica e’ stata sperimentata su 20 volontari che prendevano il Viagra per i loro problemi di impotenza, ed ha avuto successo su 15 di loro. “Si tratta di una forma lieve di litotripsia, una terapia sviluppata 20 anni fa per trattare i calcoli renali” hanno spiegato i ricercatori, autori di uno studio revisionato dall’International Society of Sexual Medicine. “Si inviano onde sonore attraverso la pelle, in maniera del tutto innocua ed indolore. Si bersagliano 5 aree specifiche dei genitali”. Queste onde sonore attivano un fattore di crescita molto importante, il Vascular Endothelial Growth Factor, che provoca la formazione di nuovi vasi sanguigni nell’area.

“I risultati sono stati particolarmente buoni: misurando la disfunzione sessuale su una scala da 0 a 30 punti, il loro punteggio era tra 20 e 12 punti, mentre in seguito al trattamento era sceso a 5 punti” hanno detto i ricercatori. “Questa nuova tecnica potrebbe essere un’ottima alternativa al viagra, che per il 30 per cento degli uomini non ha effetti desiderati”. –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi