Cure palliative e anziani, a Udi…

Organizzato dal Comune …

Iperidrosi, o eccessiva sudorazi…

Iperidrosi, la Fda ha aut…

Cancro: presentato al British Sc…

Cancro, potrebbe essere u…

Mediolanum Farmaceutici presenta…

Milano, 23 Ottobre 2014 –…

Autismo: dalla forma dei globuli…

Nuova scoperta sull'autis…

Teva: completato l'arruolamento …

Gerusalemme, 22 giugno 20…

Batteri resistenti: sviluppato t…

Sperimentato con successo…

Contro obesità scoperta una cell…

Un borsista di ricerca Ma…

Trapianto neonatale di cellule i…

Un gruppo di ricercatori,…

Ossitocina: il suo ruolo fondame…

L'ossitocina, un neurotra…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumore al seno: un gene alla base della non risposta ai trattamenti

FGFR1

– Il motivo per cui alcune donne non rispondono ai trattamenti farmacologici per il cancro al seno e’ in un gene che puo’ essere “fermato”. Lo affermano i ricercatori del Institute of Cancer Research inglese: secondo il loro studio, pubblicato da Cancer Research, una terapia mirata puo’ annullare gli effetti del gene chiamato Fgfr1 rendendo efficace per tutte le donne la terapia a base di tamoxifen. Secondo i ricercatori, una donna su dieci che ha avuto il cancro al seno ha troppe copie del gene, che rende inefficaci i trattamenti a base di ormoni per prevenire il riformarsi del tumore.

I primi test in laboratorio di farmaci che sopprimono l’azione di Fgfr1 sono positivi, e stanno iniziando i trial clinici per verificare l’efficacia della terapia. “Ci sono diversi farmaci in sperimentazione che bloccano l’azione di questo gene – spiega alla Bbc Nick Turner, uno degli autori dello studio – e molti studi clinici stanno cercando di spiegare come funzionano. Il nostro prossimo passo sara’ iniziare un trial per stabilire in che misura bloccando il gene si contrasta la resistenza alla terapia”.
AGI - Salute

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x