Imaging cerebrale per predire il…

L'imaging cerebrale potre…

Distruggere i tumori senza anest…

[caption id="attachment_1…

[Telethon]Cocktail di farmaci ef…

[caption id="attachment_7…

Cardiopatie: studi su come riatt…

[caption id="attachment_5…

Nefropatia diabetica: un gene in…

Silenziando o inibendo l’…

Le cellule "assassine" che posso…

Grazie a una nuova ricerc…

Staminali pluripotenti: non poss…

[caption id="attachment_7…

Mappato il genoma di un feto dal…

[caption id="attachment_1…

[IIT] HyQ scavalca gli ostacoli …

HyQ, il robot quadruped…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIDS: un antibiotico insieme a antiretrovirali dimezza i casi di morte

Per dimezzare le morti da Aids basterebbe aggiungere un trattamento a base di un semplice antibiotico agli antiretrovirali. Lo ha dimostrato uno studio effettuato in Uganda e pubblicato sulla rivista ‘Lancet’, i cui autori pero’ avvertono che questa terapia, sebbene raccomandata anche dall’Organizzazione mondiale della Sanita’ (Oms), non viene applicata su larga scala. I ricercatori dell’Imperial College di Londra hanno studiato 3.179 pazienti ugandesi sieropositivi, somministrando loro subito dopo la diagnosi gli antiretrovirali uniti al cotrimossazolo.

Nelle prime 12 settimane di terapia le morti sono scese del 59 per cento, mentre dopo 72 il calo e’ stato del 44 per cento. L’antibiotico, che e’ uno dei meno costosi, ha anche ridotto di un quarto i casi di malaria tra i pazienti. “Decine di migliaia di vite potrebbero essere salvate con un uso piu’ esteso del farmaco”, ha spiegato Charles Gilks, uno degli autori, secondo cui il trattamento aggiuntivo dovrebbe essere somministrato per almeno 18 mesi, “i benefici sono significativi, e il costo e’ di pochi centesimi al giorno”.
AGI - Salute

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi