I batteri intestinali: studi rec…

La funzione di una flora …

Giornata Mondiale della Malattia…

Roma, 19 settembre 2016 –…

Fecondazione: impiantare uno o d…

Se si fa una procreaz…

Incontro con i nuovi titolari: …

FEDERFARMA TORINO ASSO…

I batteri e il quorum sensing

Ricercatori europei dell'…

HPV: vaccino utile anche per gli…

[caption id="attachment_8…

Studio su cellule fin'ora ignora…

[caption id="attachment_8…

Sindrome di Marfan: un 'paziente…

Si deve alla 'testardaggi…

Artrite reumatoide: importante e…

[caption id="attachme…

Glioblastoma: una esaustiva rice…

La maggior parte delle ri…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Meningite: l’UE approva primo vaccino quadrivalente

Basilea, 18 mar. – Novartis ha annunciato oggi di aver ottenuto dalla Commissione Europea l’autorizzazione all’immissione in commercio per il suo nuovo vaccino coniugato per la malattia meningococcica di gruppo A, C, W135 e Y in tutti i 27 Paesi dell’Unione. Il vaccino e’ indicato per l’immunizzazione attiva di adolescenti (a partire da 11 anni di eta’) e adulti a rischio di esposizione a Neisseria meningitidis di gruppo A, C, W135 e Y, per prevenire la malattia invasiva. Si tratta del primo vaccino coniugato disponibile in Europa per proteggere da quattro dei principali sierogruppi prevalenti della malattia meningococcica.

L’infezione meningococica e’ una delle principali cause di meningite batterica, un’infezione delle meningi, le membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale, e di setticemia, un’infezione del sangue. La malattia meningococcica puo’ avere una progressione rapida, portando a un possibile decesso entro 24-48 ore dall’insorgenza dei primi sintomi. Di coloro che sopravvivono, un soggetto su cinque soffrira’ per il resto della vita di complicazioni come danni cerebrali, disabilita’ di apprendimento, perdita dell’udito e degli arti. “Il via libera alla commercializzazione del nuovo vaccino per i ragazzi dall’eta’ di 11 anni e gli adulti e’ il culmine di dieci anni di impegno di Novartis Vaccines per fornire un vaccino che possa proteggere contro l’infezione meningococcica” ha commentato Andrin Oswald, alla guida della Divisione Vaccini e Diagnostici del gruppo Novartis. Il nuovo vaccino e’ stato sviluppato utilizzando la tecnologia della coniugazione, messa a punto per la prima volta da Novartis Vaccines nello sviluppo del vaccino coniugato per il meningococco C. Sono attualmente in corso studi sull’immunogenicita’ a lungo termine del vaccino quadrivalente coniugato e stanno iniziando studi clinici sugli stati di portatori del batterio. Il nuovo vaccino coniugato per la malattia meningococcica di gruppo A, C, W135 e Y e’ stato somministrato a oltre 18.500 persone ed e’ attualmente allo studio in molteplici trial clinici di Fase III in corso nel mondo su neonati e bambini nella prima infanzia. La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha recentemente approvato il vaccino quadrivalente coniugato per l’immunizzazione di soggetti di eta’ compresa tra 11 e 55 anni.
AGI – Salute

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi