"Nuovi anticoagulanti orali: in…

Sintesi interventi relato…

Dolore cronico nei pazienti anzi…

Tecniche di comunicazione…

Molte amicizie (vere) su Faceboo…

Buone notizie per gli ama…

Scoperta una proteina che rallen…

Bloccando una proteina c…

Dolore Cronico per oltre 745.000…

Il 15 ottobre, arriva in …

Sclerosi multipla: differenze ce…

La differenza che c'e' tr…

Marijuana e salute: una relazion…

L’uso abituale di marijua…

Broccoli anti-cancro, ma collabo…

[caption id="attachment_…

Staminali per la rigenerazione d…

[caption id="attachment_8…

Bambini all'aria aperta anche d'…

Le precauzioni per evitar…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alti livelli di vitamina D contro l’insorgenza di tumori al colon

Le persone con piu’ alti livelli di vitamina D nel sangue hanno il 40% di rischio in meno di sviluppare il tumore del colon-retto. Lo ha dimostrato un gruppo di ricercatori europei tra cui Franco Berrino, direttore del dipartimento di medicina predittiva dell’Istituto nazionale tumori (Int) di Milano, con uno studio pubblicato sul British Medical Journal. I ricercatori hanno coinvolto nella ricerca 520 mila persone, monitorando il loro stato di salute dal 1992 al 1998.

I partecipanti alla ricerca sono tutti residenti nell’Europa occidentale e sono stati seguiti nello stile di vita, nella dieta e con esami del sangue. Durante questo periodo, e’ stato diagnosticato il cancro del colon-retto a 1.248 soggetti. ‘Il fatto rilevante – riporta l’Int – e’ che i livelli di vitamina D di queste persone che avevano sviluppato il tumore erano inferiori in confronto agli appartenenti al gruppo di controllo, composto da individui sani’. I ricercatori, pero’, non sono al momento in grado di stabilire come la vitamina D protegga effettivamente dal cancro: il loro consiglio, quindi, e’ quello di ‘seguire uno stile di vita sano che prevede un’esposizione moderata ai raggi solari, regolare esercizio fisico, un adeguato apporto di frutta e verdura e una dieta sana in generale. Ma anche evitare il fumo, l’alcol e limitare il consumo di grassi e carni rosse’.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!