Futuri neopadri: rilevati cambia…

Non hanno le nausee mattu…

Il modello 'animale' in laborato…

[caption id="attachment_5…

Lesioni midollo spinale: i globu…

[caption id="attachme…

Melograni: scudo anti-aging del …

Una dose quotidiana di es…

Tumori: nanobombe raggiungono le…

Sono state costruite nano…

Arresto cardiaco: 170 casi al gi…

Istituzioni, associazioni…

Perdita di densità ossea: topi n…

Un gruppo di topi affront…

Il gene che fa 'battere il cuore…

La ricerca apre nuove pro…

Gravidanza: la voce della mamma …

Per i neonati prematuri a…

Tricologi lanciano allarme perdi…

I film ci propongono sem…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fumo: la vera causa della ridotta vita media dell’uomo europeo

La minore vita media degli uomini in Europa e’ colpa delle sigarette, e non di fattori biologici o genetici come si credeva finora. Lo afferma uno studio guidato dal Medical Research Council britannico, che ha stimato tra il 40 e il 60% il contributo delle ‘bionde’ alle differenze di longevita’ tra i due sessi.

La ricerca, pubblicata dalla rivista Tobacco Control, ha esaminato i dati di mortalita’ in Europa forniti dall’Oms fino al 2005, cercando di distinguere tra i decessi provocati dalle sigarette e dall’alcol e gli altri per i due sessi.

Il risultato e’ stato che la differenza nella longevita’ e’ dovuta alle sigarette, tranne le eccezioni di Danimarca, Portogallo e Francia dove e’ minore, per una percentuale tra il 40 e il 60 per cento, mentre per l’alcol in contributo e’ di un ulteriore 20 per cento. Questi numeri pero’ sono destinati a cambiare nei prossimi anni, spiegano gli autori. “Sono sempre di piu’ le donne che fumano, mentre gli uomini stanno smettendo – ha detto Gerry McCartney, uno degli autori – quindi i valori di longevita’ sono destinati a riequilibrarsi” –

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi