La carenza di zinco può determin…

Un nuovo studio suggerisc…

Vitamina D: assumerne quantità e…

Dopo i 65 anni è possibil…

I lavori del secondo “Cantiere d…

Il secondo degli appuntam…

Difetti della coagulazione e odo…

Roma, 21 novembre 2013 - …

Alzheimer: scoperto meccanismo d…

E' stato individuato un n…

Aghi di seta completamente indol…

Un team di ingegneri dell…

L'uomo di Neanderthal: vita inte…

[caption id="attachment_1…

Approvato farmaco per la riduzio…

Boehringer Ingelheim ha a…

Antivirale naturale estratto dal…

L'estratto di Acerola, no…

L'olfatto risulta compromesso da…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Antidolorifico non oppiaceo estratto da una pianta, formula naturale

La rivista Nature Chemistry ha pubblicato un metodo per la sintesi in laboratorio della conolidina, un composto di origine naturale dalle proprieta’ antidolorifiche che non presenterebbe gli effetti collaterali riscontrati negli oppiacei.

Nello studio eseguito sui topi dai ricercatori dello Scripps Research Institute di Jupiter (Florida) coordinati dal chimico Glenn Micalizio e’ stato infatti dimostrato che, contrariamente agli effetti provocati dalla morfina, la conolidina non influenza l’attivita’ motoria e allevia il dolore cronico agendo su vie biologiche diverse da quelle interessate dagli oppiacei.

La conolidina e’ pero’ ricavabile in dosi molto basse dalla pianta tropicale Tabernaemontana divaricata, da cui proviene; secondo Micalizio un nuovo metodo per riprodurla in laboratorio ”sarebbe certamente un buon punto di partenza” per la diffusione su larga scala.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!