Un farmaco contro il diabete can…

[caption id="attachment_1…

Ictus: aspirine eccessivamente p…

Le prescrizioni di aspiri…

Studi sui pericoli del sangue ve…

[caption id="attachme…

RIP e Medico di medicina general…

Si è svolto in Regione un…

Svapora l'effetto e-cig, e aumen…

Le donne non rinunciano p…

Cancro al seno: diagnosi sofisti…

Nonostante l'impegno note…

Nei laboratori del Cardarelli pr…

[caption id="attachment_8…

Estrogeni proteggono contro tumo…

È improbabile che le conc…

Diabete. Rischio di fallimento p…

Quale assistenza per il d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cellule staminali contro mieloma multiplo: studio europeo

I malati di mieloma multiplo potranno avere maggiori cure grazie ad un trapianto di cellule staminali autologhe seguito da un trapianto allogenico di cellule di un fratello compatibile, rispetto ad un trapianto autologo unico.

Uno studio europeo durato 60 mesi, ha fatto registrare una maggiore e significativa sopravvivenza nel gruppo trattato con trapianto autologo-allogenico (35%) rispetto alle persone che hanno ricevuto solo un trapianto autologo (18%). Il tasso di sopravvivenza per entrambi i gruppi, e’ stato, rispettivamente, del 65 e del 58%. Lo studio ha coinvolto 108 pazienti pazienti trattati col trapianto combinato e 249 col solo trapianto autologo.

Come pubblica il Journal of Clinical Oncology nell’edizione online dello scorso 4 luglio, la chemioterapia in alte dosi col trapianto di cellule staminali autologhe e’ il trattamento di avvio per tutti i malati di mieloma multiplo fino a 65 anni.
Lo studio e’ stato coordinato dal dottor Bo Bjorkstrand, dell’Istituto Karolinska, in Svezia.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!