Cefalee a grappolo: una sostanza…

Una sostanza analoga all'…

Tumore al seno: l'esame con ultr…

[caption id="attachment_9…

In memoria di Steve Jobs: Creder…

"Nessuno vuole morire. An…

Frenare il fenomeno di autofagia

Lo stress si ripercuote s…

Persone con diabete, ecco quali …

AMD ha misurato con un ap…

Tumori: pazienti con malattie cr…

Se i pazienti con tumore …

Bulimia: ottime le risposte da t…

Sviluppato un nuovo tratt…

Farmaci innovativi sul territori…

Roma, 6 novembre 2014. “A…

Pillola anticoncezionale: come c…

L'uso della pillola antic…

Merck Serono: approvazione europ…

Ginevra, Svizzera, 6 fe…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Proteine, grassi e carboidrati in parti uguali: ecco la dieta preferita dei nostri geni

Se potessero scegliere i nostri geni seguirebbero una dieta costituita da un terzo di carboidrati, un terzo di proteine e un terzo di grassi. Ad affermarlo sono i ricercatori della Norwegian University of Science and Technology di Trondheim (Norvegia), secondo cui un regime alimentare che preveda la suddivisione delle sostanze nutritive in queste proporzioni e in 5-6 “mini-pasti” giornalieri rappresenta la ricetta perfetta per uno stile di vita sano.

Durante lo studio i ricercatori hanno misurato l’espressione genica – il processo attraverso cui l’informazione contenuta in un gene viene convertita in una molecola funzionale (di solito una proteina) – di 32 persone in sovrappeso alle quali hanno chiesto di seguire una dieta composta da alimenti in polvere. Al termine dell’esperimento hanno scoperto che una cattiva distribuzione di grassi, proteine e carboidrati comporta una iperattività dei geni: una dieta composta per il 65% da zuccheri, per esempio, determina una maggiore attivazione di quelli legati allo sviluppo di cardiopatie, tumori, demenza e diabete di tipo 2.

“È importante mangiare piccole porzioni di cibo più volte al giorno -, spiega Berit Johansen, che ha coordinato lo studio -. Un terzo di ogni pasto dovrebbe essere composto da carboidrati, un terzo da proteine e un terzo da grassi: è la ricetta per mantenere sotto controllo i geni responsabili di infiammazioni e altre patologie”. (ASCA)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi