Dal liquido amniotico prelevare …

[caption id="attachme…

Boehringer Ingelheim ha sottomes…

• La prima sottomiss…

Ftalati in età pediatrica respon…

L'esposizione a sostanze …

Termites' digestive system could…

One of the peskiest h…

Dall'ormone della fame un aiuto …

Scoperta una nuova via me…

Herpes zoster: studi lo consider…

[caption id="attachme…

Glioblastoma: studio del CNR spi…

È un tumore cerebrale che…

Ospedali di qualità a misura di …

Esce oggi il nuovo bando …

L’Italia dice addio alla fenform…

L’allarme, lanciato …

Pillole con estradiolo naturale:…

Contraccezione orale su m…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Proteine, grassi e carboidrati in parti uguali: ecco la dieta preferita dei nostri geni

Se potessero scegliere i nostri geni seguirebbero una dieta costituita da un terzo di carboidrati, un terzo di proteine e un terzo di grassi. Ad affermarlo sono i ricercatori della Norwegian University of Science and Technology di Trondheim (Norvegia), secondo cui un regime alimentare che preveda la suddivisione delle sostanze nutritive in queste proporzioni e in 5-6 “mini-pasti” giornalieri rappresenta la ricetta perfetta per uno stile di vita sano.

Durante lo studio i ricercatori hanno misurato l’espressione genica – il processo attraverso cui l’informazione contenuta in un gene viene convertita in una molecola funzionale (di solito una proteina) – di 32 persone in sovrappeso alle quali hanno chiesto di seguire una dieta composta da alimenti in polvere. Al termine dell’esperimento hanno scoperto che una cattiva distribuzione di grassi, proteine e carboidrati comporta una iperattività dei geni: una dieta composta per il 65% da zuccheri, per esempio, determina una maggiore attivazione di quelli legati allo sviluppo di cardiopatie, tumori, demenza e diabete di tipo 2.

“È importante mangiare piccole porzioni di cibo più volte al giorno -, spiega Berit Johansen, che ha coordinato lo studio -. Un terzo di ogni pasto dovrebbe essere composto da carboidrati, un terzo da proteine e un terzo da grassi: è la ricetta per mantenere sotto controllo i geni responsabili di infiammazioni e altre patologie”. (ASCA)

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!