Disfunzione erettile: 3 milioni …

Vive il proprio disagio c…

Il daltonismo trattato con terap…

[caption id="attachme…

Cancro: scoperti i geni nemici d…

[caption id="attachme…

Albumina nelle urine: predittiva…

[caption id="attachment_8…

Apnee notturne possono rappresen…

Fatica a respirare du…

Divisione cellulare: svelato il …

[caption id="attachment_5…

Ultrabatteri: i ceppi resistenti…

Invulnerabili a quals…

Cannabis (THC) in monoterapia no…

La cannabis non e' effica…

Integratori contenenti il DMA po…

Se contengono dimetilam…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sale: italiani usano quasi il doppio della dose consigliata

Circa 10 grammi al giorno, quasi il doppio rispetto ai 6 grammi raccomandati dagli esperti. Gli italiani mangiano troppo salato, e nello stesso tempo assumono poco potassio perché riducono sempre più i consumi di frutta e verdura, ingredienti cardine della dieta mediterranea. I rischi associati ai nuovi modelli alimentari – dall’ipertensione all’obesità, dai calcoli renali al cancro dello stomaco – sono fra i temi al centro di ‘Nuce International’, salone dedicato a nutraceutica, cosmeceutica e alimenti funzionali, in programma a Fieramilanocity dal 25 al 27 settembre

I dati Inran (Istituto nazionale di ricerche per gli alimenti e la nutrizione) sulla progressiva disaffezione degli italiani per la dieta mediterranea saranno solo uno degli argomenti al centro della kermesse milanese. Si parlerà anche dei possibili benefici associati a un regolare consumo di acidi grassi omega 3, presente soprattutto nel pesce: prevenzione delle malattie cardiovascolari e di alcuni tumori (per esempio al colon), rallentamento dei processi di invecchiamento cellulare e riduzione della pressione arteriosa sono alcuni dei vantaggi suggeriti dagli studi.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!