AIDS: Parte sperimentazione trat…

[caption id="attachment_7…

Neutrofili negli anziani: scoper…

Una nuova ricerca della Q…

Fibrosi cistica: scoperto un mar…

L'indice di clearance po…

Danni all'udito: un singolo even…

Un solo concerto rock o u…

Un nuovo metodo di differenziazi…

[caption id="attachment_6…

Sindrome metabolica: quando si m…

Per la salute, quando si …

Dal Nilo, sulle mummie, la stori…

Già 1500 anni fa, le prat…

Ricerche fondamentali per la vit…

[caption id="attachme…

Cresce in Lombardia la richiesta…

 In aumento i trapianti d…

Colesterolo: un aiuto per "sciog…

Un aiuto contro il colest…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: proteine marker del papilloma virus anche nell’uomo

A seconda del ceppo o del genotipo del papilloma virus, le lesioni provocate nell’uomo possono variare da relativamente benigne a cancerogene.4.0.4 La distinzione tra queste lesioni causate da genotipi virali a basso e ad alto rischio e’ abbastanza complessa. Un nuovo studio condotto da Francoise Thierry dell’ASTAR Institute of Medical Biology di Singapore ha identificato alcune proteine che potrebbero essere utilizzate come indicatori affidabili per diagnosticare le infezioni ad alto rischio provocate da un genotipo specifico di papilloma virus.


Dei circa cento genotipi di HPV (Human Papilloma Virus) conosciuti, alcuni tra cui l’HPV-18 studiato in questa ricerca, comportano una elevata probabilita’ di generare cancro cervicale o anale. Se le lesioni precancerose sono identificate nelle fasi iniziali, generalmente possono essere rimosse con semplici interventi chirurgici e prognosi incoraggianti. Le proteine identificate come marker da Thierry e i suoi colleghi chiamate E2ˆE4 sono le naturali fusioni tra due note proteine dell’HPV: E2 ed E4. I risultati hanno dimostrato che le cellule infettate dall’HPV-18 producono automaticamente le proteine marker E2ˆE4 che potrebbero essere utilizzate come indicatori della presenza di questo particolare genotipo di HPV allo stato iniziale. Lo studio ‘HPV-18 E2ˆE4 chimera: 2 new spliced transcripts and proteins induced by keratinocyte differentiation’ e’ stato pubblicato sulla rivista ‘Virology’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: