Sclerosi multipla: cellule della…

Da oggi per produrre …

AIDS: Esperti confermano validit…

[caption id="attachment_7…

[Fond. Veronesi] Campi elettrici…

[caption id="attachme…

Premio “Janssen Hi Future!”: vin…

La Cerimonia si è svolta …

Virus in posa: frazione di milia…

È possibile fotografare u…

Liposuzione in versione "soft": …

Niente rischi, zero emato…

Trapianto autologo cellule stami…

Significativi i miglioram…

AIDS: con antiretrovirali assunt…

Secondo lo studio, dunque…

HIV/AIDS: un farmaco che contien…

Pubblicato il 20 aprile s…

Apoptosi programmata: un interru…

Usando nanoparticelle com…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Un farmaco anti-asma utile anche contro il diabete e l’obesità

Il farmaco Amlexanox (nome commerciale Aphthasol), prescritto per il trattamento dell’asma e come antinfiammatorio e antiallergico, potrebbe essere utile anche contro il diabete, l’obesita’ e il fegato grasso.Amlexanox La scoperta arriva da un nuovo studio condotto da Alan Saltiel del Life Sciences Institute dell’Universita’ del Michigan pubblicato sulla rivista Nature Medicine. “Una delle ragioni per cui le diete risultano inefficaci nel promuovere la perdita di peso in alcune persone e’ che l’organismo talvolta ‘difende’ il suo peso”, ha spiegato Saltiel. “Una difesa che il corpo mette in atto, rispondendo all’apporto ridotto di calorie offerto da una dieta, semplicemente riducendo il metabolismo”, ha continuato Saltiel.


“Dai nostri risultati – ha aggiunto – emerge che l’Amlexanox riesce a modificare questa risposta metabolica all’eccessivo stoccaggio delle calorie nei topi. Cio’ apre una prospettiva promettente per l’utilizzo del farmaco nel trattamento dell’obesita’ e del diabete negli esseri umani”. Lo studio sembra confermare l’idea che i geni IKKE e TBK1 giochino un ruolo cruciale nel mantenimento dell’equilibrio metabolico. Si tratta di una scoperta pubblicata su Cell nel 2009 dallo stesso Saltiel. “L’Amlexanox nei topi – ha precisato l’autore della ricerca – riesce a inibire i due geni che agiscono come una sorta di freno del metabolismo.

Il farmaco aiuta il metabolismo a bruciare piu’ calorie e immagazzinarne di meno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: