Cancro al seno nelle giovani don…

Il cancro al seno nelle d…

Quattromila composti chimici nel…

Il database è accessibile…

Apnea notturna e rischio di polm…

Le persone con apnea nott…

Il resveratrolo, molecola natura…

[caption id="attachment_2…

Perdere peso limitando il tempo …

Limitare il tempo di cons…

L'origine delle piante verdi

L'analisi di 129 geni di …

Endometriosi: nuove frontiere pe…

A VERONA SI RIUNISCONO …

Alla scoperta del sistema immuni…

Un nuovo studio indica ch…

Fegato grasso o steatosi epatica…

Roma, 26 nov - Non sempre…

Ingegnerizzato lo splicing per m…

[caption id="attachment_1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Endometriosi: nuova terapia contro la patologia che coinvolge 3 milioni di donne in Italia


Otto volte su 10 hanno difficolta’ a continuare la vita lavorativa. Nel 73% dei casi si scontrano con problemi di relazione con amici e familiari. E ancora: notti insonni e rapporti sessuali quasi impossibili. Ecco la quotidianita’ di 3 milioni di italiane affette da endometriosi, malattia invalidante che colpisce con maggior frequenza tra i 25 e i 34 anni. Il disturbo ha una diagnosi difficile e molto lunga.    In media, prima di riconoscerlo passano anche dieci anni. Ma la ricerca e’ in grado di dare una risposta rapida e convincente alle necessita’ delle pazienti. ”Da oggi e’ disponibile in Italia la prima terapia a base di Dienogest – spiega . Felice Petraglia, Direttore della Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia dell’Universita’ di Siena -: l’unico progestinico orale studiato e messo in commercio con l’indicazione per il trattamento della patologia, con profili di tollerabilita’ e sicurezza che ne permettono l’impiego a lungo termine. Lo ha dimostrato un lavoro multicentrico europeo, coordinato dal policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena e pubblicato nel 2012 su Archives of Gynecology and Obstetrics. Sono state coinvolte 168 pazienti che avevano gia’ completato un trattamento di 3 mesi con il farmaco, arrivando a ben 65 settimane in totale, senza registrare particolari problematiche. L’efficacia clinica e’ stata valutata attraverso i seguenti parametri: sollievo dal dolore e riduzione delle lesioni.

La molecola attenua i sintomi senza significativi effetti collaterali da ipoestrogenismo, come la riduzione della densita’ minerale ossea. Dopo vent’anni di attesa disponiamo finalmente di un rimedio efficace e specifico per l’endometriosi, che per le sue caratteristiche potrebbe diventare il farmaco di riferimento per questo disturbo”. Una patologia estrogeno dipendente dovuta al distacco dell’endometrio: il tessuto che riveste l’utero migra in altre sedi del corpo e risponde al naturale ciclo mestruale, infiammandosi periodicamente. 7 pazienti su 10 presentano manifestazioni tipiche gia’ da adolescenti. Intervenire in tempo e’ fondamentale: il 50% delle donne che non riesce a procreare soffre infatti di endometriosi, una delle prime cause di infertilita’. Il nuovo prodotto , approvato dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) e’ disponibile in fascia C (non rimborsato dal Servizio Sanitario)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi