Asma: la nuova indicazione per t…

I dati dimostrano ch…

Pressione alta: arriva la cura d…

Scienziati mettono a punt…

I neuroni prediligono i volti 'p…

Data l'importanza del ric…

Vaccini antinfluenzali: i futuri…

I microaghi di cui è comp…

Rigetto post-trapianti: utile un…

Trovato un modo per 'inga…

Teva pronta ad avviare terzo stu…

Al protocollo di studio c…

Autismo: al via il progetto pedi…

Prende il via, a Vicenza,…

Dalla ricerca biotech italiana u…

[caption id="attachme…

Nuovi modi di interpretare i sis…

Un team internazionale di…

Stress, ansia e depressione: ide…

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Le aritmie in atleti che si sottopongono a sforzi


Gli sciatori che praticano lo sci di fondo che hanno portato a termine piu’ gare a velocita’ piu’ alte sono esposti ad un rischio maggiore di sviluppare un’aritmia cardiaca rispetto ai loro colleghi piu’ lenti e meno provati.    I ricercatori che hanno condotto un nuovo studio in Svezia hanno riscontrato che gli atleti che hanno portato a temine almeno cinque gare in dieci anni avevano il 30% di probabilita’ in piu’ di ricevere una diagnosi di aritmia, cioe’ di irregolarita’ del battito cardiaco, rispetto a coloro che avevano completato soltanto una gara.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi