Dolore, necessaria rivoluzione c…

Sigg e Siot promuovono,…

XANGO ITALY SOSTIENE OPERATION …

Joe Morton, fondatore e m…

Una lipoproteina, 'grassa' nemic…

[caption id="attachment_5…

Malattie neurodegenerative: trat…

Una speranza per contrast…

Fegato, una nuova cura contro le…

Uno studio clinico intern…

Sclerosi Multipla e CCSVI: al vi…

È partito anche a Reggio …

Depressione: validita' del farma…

[caption id="attachment_6…

Melanoma: e' arrivato il 'moment…

[caption id="attachment_9…

Cancro alla prostata: nuovo agen…

Una nuova strategia tera…

Stimolazione epidurale con elett…

Un uomo rimasto paralizza…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Le aritmie in atleti che si sottopongono a sforzi


Gli sciatori che praticano lo sci di fondo che hanno portato a termine piu’ gare a velocita’ piu’ alte sono esposti ad un rischio maggiore di sviluppare un’aritmia cardiaca rispetto ai loro colleghi piu’ lenti e meno provati.    I ricercatori che hanno condotto un nuovo studio in Svezia hanno riscontrato che gli atleti che hanno portato a temine almeno cinque gare in dieci anni avevano il 30% di probabilita’ in piu’ di ricevere una diagnosi di aritmia, cioe’ di irregolarita’ del battito cardiaco, rispetto a coloro che avevano completato soltanto una gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi