Tessuto epatico ricreato artific…

[caption id="attachment_…

Test universitario USA migliora …

Una ricerca americana ha …

Sindrome di Meniere: nasce l'ass…

Crisi di vertigini con al…

Campagna rottamazione biberon al…

Fai la cosa giusta: al vi…

Dieta mediterranea: toccasana pe…

Altro che Viagra. Pesce, …

IPERTENSIONE: PREMIO INTERNAZION…

PRESTIGIOSO PREMIO DELLA …

Grazie a finanziamenti dall'UE p…

Alcuni ricercatori, parzi…

I batteri intestinali sintetizza…

Il cancro al colon-retto …

Considerati eccessivi e numerosi…

ORLANDO – Si muore sempre…

Selezione embrionale per preveni…

Sviluppato da un'équipe d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Bambini bilingue, cervello a “doppio canale”


I bambini bilingue utilizzano due “canali” separati del cervello per imparare le lingue, che quindi risultano della stessa difficolta’. Lo afferma uno studio pubblicato dall’International Journal of Bilingualism dell’universita’ statunitense di Ithaca. bilingueLo studio ha analizzato l’apprendimento delle lingue di cinque bambini bilingue anglo-spagnoli, confrontandolo con quello di cinque madrelingua inglesi e altrettanti spagnoli. Il risultato ha confermato l’ipotesi di partenza dello studio, cioe’ che per il cervello dei bambini le due lingue hanno la stessa difficolta’ e sono processate su “canali” diversi. “Mentre i bambini bilingue producono piu’ forme verbali complesse in spagnolo che in inglese – scrivono gli autori – il loro grado di approssimazione nelle due lingue e’ lo stesso.

Forse mentre imparano qualche ‘algoritmo interno’ stabilisce quanto sia necessario articolare i suoni per essere capiti in una determinata lingua. Inoltre non ci sono particolari differenze tra i bilingue e i monolingue, segno che nel cervello dei primi c’e’ una buona separazione tra i ‘canali’ dei due idiomi”. .

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!