Stress: trovate le molecole resp…

La risposta fisiologica a…

TEVA annuncia i progressi degli …

- I risultati clinici per…

Obesità: ricercatori usano la te…

Le persone fanno attività…

Dolore: Guido Fanelli nominato …

L’esperienza e le compete…

Morbo di Parkinson: scoperta pro…

Scoperta la proteina-sent…

L'estinzione di massa ha aiutato…

[caption id="attachme…

Il Manifesto per l'aderenza alla…

Nei Paesi occidentali l’a…

Biosimilari: le buone regole per…

Roma, 4 novembre 2014. E’…

Schizofrenia e disturbi sociali:…

Sono tipici della patolog…

Una proteina responsabile del co…

La nexilina è la proteina…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro ai polmoni: confutata la connessione con lo smog


Esiste una connessione fra l’aria inquinata e il cancro al polmone. Lo dimostra una maxi ricerca condotta su 300 mila persone residenti in 9 Paesi europei, fra cui l’Italia, alla quale hanno collaborato 36 centri e piu’ di 50 ricercatori. Pubblicata su Lancet Oncology, la ricerca dice anche che l’Italia conquista il triste primato di citta’ – Torino, Roma, Varese tra i centri monitorati – con la piu’ alta presenza di inquinanti nell’aria.lung_cancer Lo studio – condotto su 312.944 persone di eta’ compresa tra i 43 e i 73 anni, di Svezia, Norvegia, Danimarca, Olanda, Regno Unito, Austria, Spagna, Grecia e Italia, osservate per un periodo di circa 13 anni – ha mostrato che, per ogni incremento di 10 microgrammi di Pm10 per metro cubo presenti nell’aria, il rischio di tumore al polmone aumenta di circa il 22%. Percentuale che sale al 51% per l’adenocarcinoma, unico tumore che si sviluppa in un significativo numero di non fumatori. Fra le persone monitorate nel corso degli anni, ben 2.095 hanno sviluppato un cancro al polmone.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x