APPUNTAMENTO A MILANO PER SCOPRI…

A Milano un incontro tra …

Bilirubina: protegge da cancro e…

Il pigmento contenuto nel…

Scoperto in America un virus che…

Riduce l'attivita' cognit…

Cellule staminali: come utilizza…

L'uso di cellule stamina…

Distrofia muscolare: allo studio…

Rigenerare i muscoli da…

Talidomide: arrivano dopo 50 ann…

Ci sono voluti 50 anni, d…

Influenza in arrivo: da Riga l’O…

Influenza in arrivo: da R…

I polifenoli del luppolo aiutano…

Il luppolo, noto per esse…

Immuni al virus dell'AIDS: si sc…

Praticamente immuni al vi…

In uno studio su pazienti, idaru…

• I primi risultati di un…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Rigenerazione dei tessuti da cellule staminali gengivali


Nuove ricerche della International and American Associations for Dental Research hanno mostrato che le cellule staminali gengivali potrebbero essere usate per la rigenerazione dei tessuti. Lo studio e’ stato pubblicato sul ‘Journal of Dental Research’. Quello della gengiva rappresenta un tessuto molle unico che funge da barriera biologica coprendo la cavita’ orale mascellare superiore e inferiore.

cellule staminali embrionali

cellule staminali embrionali

Recentemente, e’ stato scoperto che le gengive contengono cellule staminali mesenchimali (GMSC).
n questo studio, Songtao Shi della University of Southern California hanno dimostrato che circa il 90 per cento delle GMSC delle gengive deriva dalla cresta neurale cranica e il 10 per cento dal mesoderma. Quando trapiantate in topi con colite indotta da destrano solfato di sodio, le cellule mesenchimali derivate dalla cresta neurale hanno mostrato effetti benefici nel migliorare la malattia infiammatoria superiori rispetto a quelle derivate dal mesoderma.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi