Novità in endocrinologia al Cong…

ABSTRACT RELATORI   …

Il DNA mitocondriale racconta la…

L’uomo non africano s…

Siena: trapianto di midollo per …

E' stato effettuato a Sie…

Tumori della pelle: elastografia…

Una tecnica ultrasonica a…

Le nuove frontiere della psichia…

Roma, 25 febbraio 2015 – …

RANKL: il segreto del diabete na…

Uno studio pubblicato su …

Ansia: scoperte aree del cervell…

Problemi di comunicazione…

Tumori: PSA non sempre e' test a…

L'esame del PSA (antigene…

Mieloma multiplo: sviluppata nuo…

Sviluppata una molecola s…

Identificata una nuova classe di…

Scoperta la capacità di a…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Melanoma: il gene dei “rossi” ne aumenta l’esposizione e il rischio


Il pigmento della pelle che determina il colore dei capelli e la tonalita’ dell’epidermide e’ influenzato dal gene recettore 1 della melanocortina (MC1R).melanoma
Nell’uno-due per cento della popolazione una mutazione dell’MCR1 provoca i capelli rossi. Adesso un nuovo studio condotto dal Beth Israel Deaconess Medical Center (BIDMC) e dalla Boston University School of Medicine ha scoperto che la stessa mutazione responsabile del fenotipo delle persone con i capelli rossi e’ responsabile dell’accensione di un percorso che provoca il cancro.

Dato che spiega quali sono i meccanismi molecolari alla base del noto rischio degli individui dai capelli rossi di sviluppare il melanoma, fornendo nuove prospettive per il trattamento e la prevenzione di questo pericoloso tipo di tumore della pelle, il meno comune ma il piu’ letale. La mutazione MC1R-RHC promuove una maggior attivazione del percorso di segnalazione PI3K/Akt quando un individuo dai capelli rossi si espone alle radiazioni UV. Il PI3K/Akt e’ un noto pathway cancerogeno, implicato nei tumori al seno, alle ovaie e ai polmoni. L’indagine e’ stata pubblicata su Molecular Cell.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi