Malaria: trovate proteine resist…

Una ricerca del Johns Ho…

Leucemia: un marker predittivo d…

I ricercatori canadesi de…

Cellulite: scoperta la causa, fr…

Un problema nel tessuto a…

Alzheimer: variante genetica che…

Alcune variazioni in un g…

Papillomavirus: il vaccino prote…

Il vaccino contro il papi…

Tumori: non sono sufficienti i p…

Tra le piu' giovani pazie…

Italian Health Policy Brief: “La…

Roma, 9 ottobre 2012 – Co…

E. coli e Pneumococco: scienziat…

Scienziati scoprono il pu…

Sindrome Williams: dimostrato ru…

L'ossitocina - anche dett…

Interruttore molecolare per la c…

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabete: l’aumento di acidi grassi inibisce la secrezione dell’ormone insulina

I pazienti affetti da diabete di tipo 2 mostrano livelli maggiori di glucosio e acidi grassi, che portano allo sviluppo di complicazioni della malattia.


Negli individui sani, le cellule beta all’interno delle isole pancreatiche rilasciano insulina in risposta al glucosio e alle incretine, ormoni gastrointestinali. Il coordinamento tra le cellule beta e’ cruciale per il rilascio dell’insulina. Adesso un nuovo studio pubblicato sul ‘Journal of Clinical Investigation’ ha dimostrato che queste interazioni sono fondamentali per la secrezione di insulina nelle isole umane e sono regolate dalle incretine. diabeteLa ricerca, condotta da David Hodson dell’Imperial College London, ha scoperto che livelli aumentati di acidi grassi sopprimono il rilascio di insulina mediato dalle incretine. I risultati indicano che le terapie finalizzate al mantenimento della connettivita’ tra le cellule beta potrebbero essere utili a ripristinare gli equilibri del glucosio nel diabete di tipo 2.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x