[1° comunicato EASD]Diabete di t…

48° Congresso EASD - Euro…

Novità nell’approccio terapeutic…

In Italia sono attualme…

Il premio Nobel James Watson: "N…

Nel suo studio lo scienzi…

Cancro ai polmoni: verso la tera…

Anche la terapia contro i…

Ossitocina e comportamento sessu…

Le femmine di topo mostra…

Nuove evidenze scientifiche di e…

In occasione del Congress…

Telethon: trovato il gene respon…

[caption id="attachment_1…

Fegato grasso o steatosi epatica…

Roma, 26 nov - Non sempre…

Superager, persone anziane col c…

Nonostante abbiano gia' s…

Ricrescita di cartilagine e osso…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

AIDS: farmaco in grado di bloccare il virus prima che arrivi al DNA


Sviluppato un nuovo farmaco che aggredisce l’Hiv prima che si integri con il dna umano da un team di ricercatori della University of Georgia. virus_HIV“Abbiamo scoperto un inibitore o bloccante molto potente dell’integrasi dell’Hiv altamente efficace contro molte varianti del virus”, hanno spiegato gli autori sulla rivista Antiviral Research.
“L’integrasi e’ un obiettivo ideale per la terapia farmacologica perche’ e’ essenziale per la replicazione virale e ha un basso rischio di effetti collaterali nell’uomo”, ha aggiunto. L’inserimento del dna virale nel dna umano avviene attraverso un processo biochimico complesso facilitato dall’enzima virale Hiv integrasi, causando la morte delle cellule T infettate e l’indebolimento delle difese del sistema immunitario per cui malattie come polmonite, meningite e tubercolosi resistente agli antibiotici diventano mortali.

Il farmaco sviluppato impedisce all’enzima di inserire il suo genoma nel dna della cellula ospite ed ha una bassa tossicita’.
La terapia e’ ora in fase di sperimentazione pre-clinica.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi