Rush finale per la 2a edizione d…

Scade il prossimo 31 ot…

Vasi sanguigni funzionali da cel…

Le cellule staminali pl…

A OLBIA L’OPEN DAY “LA SALUTE DE…

Il 26 novembre screening …

Un algoritmo permettera' ad un P…

[caption id="attachment_5…

Tumore alla prostata: presto il …

Prossimi gli esiti dei pr…

Il gene TERC causa dell'invecchi…

[caption id="attachment_5…

Tumore al cervello: scoperta la …

[caption id="attachment_1…

Akitalab, un progetto indipenden…

[DAL SITO] 1° Ricerca Ita…

Alzheimer: scoperto un anticorpo…

Un nuovo studio pubblicat…

La possibilita' di un vaccino an…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cervello: uomini e topi condividono lo stesso meccanismo di correzione

Uomini e topi ragionano allo stesso modo dopo aver fatto un errore e mentre pensano a come correggere il tiro.


Sono queste le conclusioni cui e’ arrivato un gruppo di ricercatori della Brown University e della Yale University. Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista ‘Nature Neuroscience’. I ricercatori hanno rintracciato specifiche similarita’ nel modo in cui soggetti umani e roditori si adattano agli errori quando sono impegnati in una semplice attivita’ di stima del tempo.  Quando uomini e topi compivano un errore nella prova, gli elettrodi registravano un impiego delle onde cerebrali a bassa frequenza nella corteccia mediale frontale del cervello per sincronizzare i neuroni della corteccia motoria. Questa azione si correlava con un miglioramento nella successiva performance.
“Questa scoperta suggerisce che l’attivita’ neuronale della corteccia mediale frontale codifica le informazioni coinvolte nel monitoraggio della performance e potrebbe influenzare il controllo degli aggiustamenti da parte della corteccia motoria”, scrivono gli autori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: