Il gene mutato in grado di auto-…

[caption id="attachment_8…

Lavoro notturno: e nel corpo si …

Il lavoro notturno getta …

Arte e Pelle, una mostra nel 'Te…

Al Policlinico di Milano …

La soglia del dolore scandita da…

[caption id="attachment_…

Diabete: lenti a contatto cangia…

Per molti diabietici l'un…

Ferite difficili: sostituti cuta…

Incoraggianti prospettive…

Epatite C: Italia tra i paesi co…

L'Italia risulta fra i Pa…

Malattia di Fabry: la bioinforma…

La terapia è ancora in fa…

Allergie: la febbre da fieno è l…

Le allergie stagionali po…

Procreazione: il Censis comunica…

Tra le questioni di bioet…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ictus: quella passeggiata quotidiana che ne riduce il rischio negli over 60

Camminare puo’ ridurre il rischio di ictus degli uomini anziani: una passeggiata quotidiana allontana il pericolo di subire l’evento vascolare cerebrale patologico tra i maschi di eta’ avanzata.


Lo dimostra un nuovo studio condotto da Barbara Jefferis dello University College London. Dalla ricerca emerge che camminare per un’ora o due al giorno diminuisce il rischio di ictus di un terzo mentre camminare per tre ore o piu’ riduce il pericolo di due terzi.
I risultati sottolineano l’importanza di mantenere uno stile di vita attivo, in particolare camminando, per prevenire l’ictus negli adulti piu’ anziani.  “L’abitudine di camminare ogni giorno per almeno un’ora potrebbe proteggere gli uomini over 60 dall’ictus”, ha spiegato la Jefferis sulla rivista Stroke. L’indagine ha analizzato i dati provenienti da un campione di 3.550 uomini sani di eta’ compresa tra i 60 e gli 80 anni

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi