AIRP presenta il libro "Dentro d…

“ARPKD chiama, AIRP rispo…

USA: Studi concentrati su come i…

[caption id="attachment_7…

Pediatria: il sonno nei bambini …

Dormire in modo irregol…

Da scarti di pomodori e spremitu…

Nei rifiuti non sono cont…

Autorizzazione europea alla comm…

[caption id="attachment_1…

Acqua: gli italiani non si attes…

Meno di un litro di liqui…

Un derivato dei coralli del Mar …

[caption id="attachment_7…

Anemia: OK agli integratori di f…

Gli integratori di ferro …

Meningite: arriva primo vaccino …

[caption id="attachment_9…

Una tazzina extra di caffé al dì…

-Una tazza di caffe' in p…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Depressione: non sono le cellule cerebrali responsabili dei sintomi

Un gruppo di ricercatori della Hebrew University di Gerusalemme ha scoperto un nuovo meccanismo responsabile della depressione, che secondo l’Oms e’ la principale causa di disabilita’ a livello mondiale, colpevole di piu’ anni di disabilita’ di cancro, Hiv e malattie cardiovascolari e respiratorie messe insieme.


Alla base dei sintomi depressivi causati da esposizione a stress cronico ci sarebbero cambiamenti in un tipo di cellule del cervello non neuronali, chiamati ‘microglia’. Nonostante i tanti progressi compiuti negli anni recenti, gli scienziati non hanno ancora capito con chiarezza i meccanismi biologici dietro questo disordine e non sono ancora riusciti a sviluppare efficaci strategie di prevenzione e terapia.  Ora, nel nuovo studio pubblicato su Molecular Psychiatry, i ricercatori hanno mostrato che alla base dei sintomi depressivi causati da esposizione a stress cronico ci sono cambiamenti in un tipo di cellule del cervello non neuronali, chiamati ‘microglia’. Negli esperimenti condotti con gli animali, i ricercatori sono stati in grado di mostrare che alcuni composti che alterano il funzionamento delle cellule microgliali potrebbero essere usati come nuovi farmaci antidepressivi ad alta efficacia.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x