Influenza A: statine attenuano g…

Un nuovo studio Usa sugge…

[Cordis] Il grid computing per l…

[caption id="attachment_8…

Terapie anti-HIV: efficaci contr…

Le attuali terapie contro…

Scienziati ottengono precursori …

Partendo da cellule stami…

SAN.STEF.AR. esce dal fallimento…

 I Centri riabilitativi S…

Cancro: il caso più antico mai t…

Scoperto il più antico ca…

Fibrillazione atriale: cosa vuol…

[caption id="attachment_7…

Cancro e alcool: legame nettamen…

Una nuova analisi condott…

Progesterone in gel: rischio di …

I risultati di uno studio…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fumo passivo raddoppia i ricoveri per attacchi di asma in età pediatrica

Vivere in una casa dove si fuma aumenta molto il rischio che un bambino ricoverato per asma faccia una nuova corsa in ospedale entro un anno.


Lo afferma uno studio pubblicato dalla rivista ‘Pediatrics’ del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center, secondo cui la misura dell’esposizione dei bimbi potrebbe essere usata per incentivare i genitori a smettere di fumare.   I ricercatori hanno misurato la cotinina, una sostanza prodotta quando il corpo metabolizza la nicotina che da’ un’indicazione dell’esposizione, nel sangue e nella saliva di 600 bambini che erano stati ricoverati per forti attacchi d’asma. Tutti i bimbi sono stati seguiti per un anno, al termine del quale e’ emerso che la probabilita’ di un nuovo ricovero era doppia in quelli con l’esposizione maggiore al fumo passivo.

“Questa misura dell’esposizione al tabacco – scrivono gli autori – potrebbe essere usata per individuare persone da sottoporre a terapie per smettere di fumare, come il counseling”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x