Il riso combatte l'insonnia, più…

La differenza la fa l’ind…

Sativex, cannabis terapeutica, a…

Il “Sativex" disponibile …

La vitamina D fattore protettivo…

[caption id="attachment_9…

ALL’EASL NUOVI DATI SU SIMEPREVI…

I dati confermano l’effic…

Batteri e flora intestinale: mag…

[caption id="attachment_6…

Artrite Reumatoide: farmaci inno…

Nuove terapie per i pazie…

Diabete di tipo 2: la Commission…

·         Empagliflozin…

Tumori: il "Big Killer" sempre p…

Sempre più donne italiane…

Speranze dalla terapia genica an…

[caption id="attachment_1…

Spermatozoi artificiali da cellu…

[caption id="attachment_1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro: scoperto processo curativo che potrebbe favorire metastasi

Quando si lotta contro il cancro, le terapie mirano a uccidere il tumore primario e a prevenire la metastasi.


Ma adesso un nuovo studio pubblicato sulla rivista ‘Science’ ha scoperto che un trattamento per il tumore al seno che blocca l’integrina beta 1 puo’ causare metastasi in certi pazienti.   Dai test effettuati in vitro da un team di ricercatori dell’olandese Leiden University e’ emerso che inibendo l’integrina nelle linee cellulari del cancro al seno chiamate Tnbc, le cellule acquisiscono la capacita’ di migrare individualmente. E se iniettate nei pesci zebra, le cellule Tnbc carenti di beta 1 si diffondono meglio e piu’ lontano delle Tnbc normali mentre quando impiantate nei topi generano piu’ metastasi polmonari. Risultati che suggeriscono che le integrine beta 1 potrebbero non essere una strategia efficace universale per il trattamento del cancro al seno.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi