Tumori della pelle: la Roche ric…

La Roche ha presentato al…

Fecondazione Eterologa: Raggiunt…

“Adesso è ufficiale. Sono…

Merck Serono: nuove sfide per la…

Roma, Italia, 02 apri…

Da Bergamo uno studio innovativo…

[caption id="attachment_7…

Allarme merenda, per 6 esperti s…

La merenda giusta per i b…

Lo stato di invecchiamento di un…

L’osservazione dello stat…

Scienziati mettono in guardia da…

Nuove scoperte fatte da u…

Gioco di donna: gli ormoni la re…

Stregato dall’ormone. Ecc…

Fumo in gravidanza: mina la futu…

Esporre il feto al fu…

Premio Nobel per la Chimica 2016…

Il riconoscimento ai tre …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro: scoperto processo curativo che potrebbe favorire metastasi

Quando si lotta contro il cancro, le terapie mirano a uccidere il tumore primario e a prevenire la metastasi.


Ma adesso un nuovo studio pubblicato sulla rivista ‘Science’ ha scoperto che un trattamento per il tumore al seno che blocca l’integrina beta 1 puo’ causare metastasi in certi pazienti.   Dai test effettuati in vitro da un team di ricercatori dell’olandese Leiden University e’ emerso che inibendo l’integrina nelle linee cellulari del cancro al seno chiamate Tnbc, le cellule acquisiscono la capacita’ di migrare individualmente. E se iniettate nei pesci zebra, le cellule Tnbc carenti di beta 1 si diffondono meglio e piu’ lontano delle Tnbc normali mentre quando impiantate nei topi generano piu’ metastasi polmonari. Risultati che suggeriscono che le integrine beta 1 potrebbero non essere una strategia efficace universale per il trattamento del cancro al seno.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!