I trapianti senza trasfusione ne…

La strada verso trapianti…

A Ponsacco consigli utili per pr…

“Gastroinforma”, la campa…

Campagna UE di prevenzione contr…

Lussemburgo, 14 gen. - In…

Cervello: trovato un nesso tra m…

Un gruppo di scienziati d…

Il gene per il linguaggio

Gli esseri umani condivid…

Una variante genica aumenta il r…

[caption id="attachme…

Giornata Mondiale della Malattia…

Roma, 19 settembre 2016 –…

Inoltrata all’FDA la domanda sup…

·      Il dosaggio vasc…

Epatite C: piccola mutazione gen…

[caption id="attachment_7…

Antidolorifico da banco efficace…

Una nuova meta-analisi pu…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Chemioterapia: impianti al palladio per ridurne gli effetti

Impianti metallici che potrebbero ridurre drasticamente gli effetti collaterali della chemioterapia.


L’idea e’ di un nuovo studio dell’Universita’ di Edimburgo e punta sulla collocazione di impianti di palladio direttamente sul cancro del paziente e sull’alterazione della composizione chimica dei farmaci chemioterapici comunemente utilizzati in modo che si attivino esclusivamente quando entrano in contatto con il metallo.   La strategia aiuterebbe a promuovere trattamenti diretti esclusivamente al tumore, evitando effetti collaterali come perdita di capelli, stanchezza e nausea che si verificano quando le medicine sono trasportate dal sangue e uccidono contemporaneamente le cellule sane e quelle cancerogene. La scoperta e’ stata descritta sulla rivista Nature Communications, ma l’approccio dovra’ essere prima testato sugli animali e solo successivamente sull’uomo.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x