Terapia genica per contrastare l…

[caption id="attachme…

Nuovo studio clinico su dabigatr…

·         Sono oltre  2…

Tumori: aumentano quelli legati …

Il numero di donne che sv…

Coronaropatia: piccoli bypass ri…

Una nuova ricerca interna…

DARUNAVIR 800mg: la Commissione …

Cork, Irlanda, 16 gennaio…

Scarsi livelli di vitamina B1 e …

Gli scienziati avvertono …

Silicon Biosystem annuncia un ac…

Silicon Biosystems, Inc. …

Sovrappeso in gravidanza potrebb…

La probabilità di avere p…

Dermatologia: è allarme meteo, g…

Allarme dermatologi: gli …

Esercizi aerobici negli anziani …

L'esercizio aerobico aume…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Citochine: alti livelli predittivi di gravi sintomi

Un gruppo di studiosi del St. Jude Children’s Research Hospital (Usa) ha individuato alcuni fattori immunitari in grado di predire se l’influenza avra’ effetti molto gravi su un paziente.


In particolare, gli scienziati hanno identificato una sorta di “firma” della risposta immunitaria che contraddistingue quei pazienti che hanno le maggiori probabilita’ di sviluppare sintomi influenzali gravi e di rispondere male alle terapie.    La ricerca e’ stata pubblicata sulla rivista American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine. Gli scienziati hanno tracciato e analizzato l’infezione influenzale in 84 individui per 28 giorni: il report si e’ concentrato sulle stagioni influenzali 2009-2010 e 2010-2011.

I pazienti con alti livelli di tre particolari tipi di citochine nelle prime fasi dell’infezione avevano piu’ probabilita’ di sviluppare sintomi influenzali gravi. I partecipanti allo studio avevano eta’ compresa fra 3 settimane di vita e 71 anni.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi