Disfunzione erettile: infiammazi…

La disfunzione erettile h…

Ictus: quella passeggiata quotid…

Camminare puo' ridurre il…

Tumori in età pediatrica: un bra…

Un braccialetto contr…

Tumori: in Italia uno su tre, so…

Un tumore su tre in Itali…

Tumore alla vescica: telomeri co…

La combinazione fra telom…

Epatite C: vicini ad un vaccino

Potrebbe essere più vicin…

I livelli di ferro per il corret…

[caption id="attachment_8…

Procreazione Medicalmente Assist…

Tra i rischi da conoscere…

Cancro al seno: le verdure nella…

Una dieta che comprenda b…

I Nanostent italiani: 'vaso-dila…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Citochine: alti livelli predittivi di gravi sintomi

Un gruppo di studiosi del St. Jude Children’s Research Hospital (Usa) ha individuato alcuni fattori immunitari in grado di predire se l’influenza avra’ effetti molto gravi su un paziente.


In particolare, gli scienziati hanno identificato una sorta di “firma” della risposta immunitaria che contraddistingue quei pazienti che hanno le maggiori probabilita’ di sviluppare sintomi influenzali gravi e di rispondere male alle terapie.    La ricerca e’ stata pubblicata sulla rivista American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine. Gli scienziati hanno tracciato e analizzato l’infezione influenzale in 84 individui per 28 giorni: il report si e’ concentrato sulle stagioni influenzali 2009-2010 e 2010-2011.

I pazienti con alti livelli di tre particolari tipi di citochine nelle prime fasi dell’infezione avevano piu’ probabilita’ di sviluppare sintomi influenzali gravi. I partecipanti allo studio avevano eta’ compresa fra 3 settimane di vita e 71 anni.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x