[Cordis]Perché i giovani sono pi…

[caption id="attachment_3…

Tessuti vascolari in 3D riprodot…

I circuiti "scolpiti" a 3…

Studio identifica un nuovo gene …

[caption id="attachment_1…

Nuovo approccio per la terapia a…

[caption id="attachment_1…

Vedere o sentire: per i neuroni …

Gli schemi di attivaz…

Fondazione Maugeri: nasce la Bio…

Inaugurata la Biobanca ti…

Alzheimer: diagnosi precoce graz…

I primi sintomi dell'Alz…

Teva: 6 siti produttivi e progra…

“The Italian-Israeli Bu…

Epilessia: causa misteriosa nei …

Grazie a una nuova tec…

Declino cognitivo: semplice test…

Con un semplice esame d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Dialisi intensiva più efficace in gravidanza

La dialisi intensiva con sedute piu’ frequenti e lunghe per le donne incinte con insufficienza renale esercita un impatto positivo sulla salute della madre e del neonato con tassi maggiori di successo del parto e minori complicazioni rispetto al trattamento di dialisi standard.


Lo ha dimostrato un nuovo studio pubblicato sul Journal of the American Society of Nephrology (JASN). La ricerca suggerisce che piu’ frequenti e lunghe sessioni dovrebbero essere l’alternativa terapeutica da privilegiare per le pazienti in dialisi in eta’ fertile che desiderano una gravidanza o che sono gia’ in attesa.   L’indagine ha valutato gli effetti di una media di quarantatre’ ore di dialisi a settimana su ventidue donne incinte contro l’impatto di diciassette ore di dialisi settimanali su settanta donne in attesa.

Nel primo gruppo di pazienti il tasso di nati vivi e’ risultato all’ottantatre’ per cento rispetto a solo il cinquantatre’ per cento del secondo mentre la durata media della gravidanza e’ stata trentasei settimane rispetto a ventisette. Lo studio e’ stato condotto da Michelle Hladunewich, del Sunnybrook Health Sciences Centre.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!