Inquinamento domestico: un risch…

Nella polvere delle nostr…

DNA: da quattro a otto le basi o…

Per decenni, gli scienzia…

Cancro: nuove varianti genetiche…

Una maxi ricerca intern…

Bayer: in corso il Programma BHA…

Milano, 24 ottobre 2016 –…

Ovociti congelati: pratica che d…

Il congelamento degli ovo…

Obesità: scoperte cellule in gra…

Scoperte le cellule respo…

TEVA ITALIA: ROBERTA BONARDI BUS…

Milano, Novembre 2014– Da…

Cellule staminali fetali contro …

Una singola iniezione…

Vitamina D, i raggi ultraviolett…

I raggi ultravioletti po…

Demenza: parlare due lingue è qu…

Parlare una seconda lingu…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

HPV: i disinfettanti “da ospedale” non sono in grado di sterilizzare dal virus

I disinfettanti comunemente commercializzati ed utilizzati anche nelle sedi ospedaliere non sono in grado di uccidere il papillomavirus umano (Hpv).


Un dato che evidenzia la necessita’ di strategia alternative per contrastare la trasmissione non sessuale del virus. “Poiche’ e’ difficile produrre particelle infettate dall’Hpv per la ricerca, si sa ancora poco circa la vulnerabilita’ del virus ai disinfettanti”, ha spiegato Crai Meyers del Penn State College of Medicine, responsabile dello studio. Meyers ha collaborato con Richard Robison, esperto di disinfettanti microbici della Brigham Young University.  La coppia di ricercatori ha lavorato sull’Hpv16, ceppo specifico responsabile di piu’ del sessanta per cento di tutti i tumori associati all’Hpv, e su undici disinfettanti comuni.

Dai risultati e’ emerso che i disinfettanti disponibili – inclusi quelli chimici utilizzati dai medici per sterilizzare siti e strumenti – non fanno nulla per prevenire la diffusione del papillomavirus. I risultati sono stati pubblicati sul Journal of Antimicrobial Chemotherapy.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi