Innovazione in campo nutrizional…

Il test genetico e l’inte…

Diabete: quali sono i legami con…

Ci sarebbe un legame tra …

Arriva il contraccettivo dei cin…

[caption id="attachment_8…

Il meccanismo che decide la fine…

I ricercatori del Sanford…

Carenza di ferro e anemia: nel m…

Diete sbagliate e disturb…

Il colore dei capelli 'estratto'…

E' possibile grazie all'i…

Il Consiglio di Stato conferma c…

Roma, 11 marzo 2013 - “Fa…

Cervello: la precarietà della ma…

L'instabilita' della …

Quando il dentista è in vacanza …

Dal dottor Marco Turc…

Scoprire e trattare l’intolleran…

Milano, 16 dicembre 2013 …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ictus: aspirine eccessivamente prescritte per la prevenzione

Le prescrizioni di aspirina per la prevenzione dell’ictus nei pazienti con fibrillazione atriale sono ancora troppo frequenti, nonostante i potenziali effetti collaterali pericolosi.


A denunciarlo e’ la European Society of Cardiology (ESC). “La percezione che l’aspirina sia un farmaco sicuro ed efficace per prevenire l’ictus nella fibrillazione atriale deve essere ribaltata”, ha spiegato Gregory Lip, principale autore dello studio pubblicato sull’American Journal of Medicine.aspirina “Semmai si potrebbe dire che dare l’aspirina in questi pazienti e’ dannoso perche’ e’ poco o minimamente efficace nel prevenire l’ictus mentre il rischio di sanguinamento maggiore o di emorragia intracranica non e’ significativamente diverso da quello di una terapia anticoagulante orale ben gestita. Tutte le linee guida contemporanee dicono che l’aspirina non dovrebbe essere utilizzata per la prevenzione dell’ictus nei pazienti con fibrillazione atriale eppure il nostro studio dimostra che il farmaco e’ ancora ‘overprescribed’ in questi casi”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!