Fecondazione: la ricerca evidenz…

Scoperta una proteina ch…

Vaccini antinfluenzali: i futuri…

I microaghi di cui è comp…

AIFA istituisce gruppo di lavoro…

Il direttore generale del…

Tumore del polmone: la fisica de…

I software creati per iso…

Il fattore OCT4 per ottenere sta…

[caption id="attachme…

Infondate credenze sul latte di …

Nonostante le credenze po…

Virus mini-generatori: negli USA…

Immaginate di ricaricare…

Ictus: prevedibile negli anziani…

Un semplice test con un d…

La Società Scientifica di Epiles…

Bologna, 11 luglio 2012 -…

Dove va la Legge 38: a cinque an…

Milano, 20 marzo 2015 - “…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ictus: aspirine eccessivamente prescritte per la prevenzione

Le prescrizioni di aspirina per la prevenzione dell’ictus nei pazienti con fibrillazione atriale sono ancora troppo frequenti, nonostante i potenziali effetti collaterali pericolosi.


A denunciarlo e’ la European Society of Cardiology (ESC). “La percezione che l’aspirina sia un farmaco sicuro ed efficace per prevenire l’ictus nella fibrillazione atriale deve essere ribaltata”, ha spiegato Gregory Lip, principale autore dello studio pubblicato sull’American Journal of Medicine.aspirina “Semmai si potrebbe dire che dare l’aspirina in questi pazienti e’ dannoso perche’ e’ poco o minimamente efficace nel prevenire l’ictus mentre il rischio di sanguinamento maggiore o di emorragia intracranica non e’ significativamente diverso da quello di una terapia anticoagulante orale ben gestita. Tutte le linee guida contemporanee dicono che l’aspirina non dovrebbe essere utilizzata per la prevenzione dell’ictus nei pazienti con fibrillazione atriale eppure il nostro studio dimostra che il farmaco e’ ancora ‘overprescribed’ in questi casi”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!