Sarcopenia: allarme 'muscoli deb…

Muscoli degli italiani so…

Scoperto legame tra rottura del …

Scienziati in Belgio, Pae…

Smascherato il gene del raptus: …

[caption id="attachment_1…

Fibrillazione atriale: antidolor…

L'uso degli antidolorifi…

Opsine per attivare neuroni con …

Un ampio screening geneti…

Il Nobel per la chimica del 2011…

Daniel Shechtman, nato …

Cellule staminali in soccorso de…

[caption id="attachme…

Tecnica 'allena' il sistema immu…

Le cellule del sistema im…

Studio MIMOSA: deluse le aspetta…

[caption id="attachme…

Gas intestinali possono essere a…

Il gas presente nel nostr…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Nanofibre per deviare cellule maligne del glioblastoma lontane dal cervello

Un gruppo di ricercatori del Georgia Institute of Technology e’ riuscito a sviluppare una tecnica per “dirottare” le cellule cancerose del glioblastoma lontano dal cervello.


Una delle difficolta’ principali, quando si affronta questo tipo di tumore, e’ che le cellule maligne si spargono in tutto il cervello, seguendo le fibre nervose e i vasi sanguigni, e raggiungendo nuove posizioni. glioblastomaOra, gli studiosi hanno scoperto che questo meccanismo migratorio puo’ essere contrastato: gli scienziati hanno utilizzato una pellicola di nanofibre piu’ sottili di un capello per indurre le cellule a seguire i percorsi delle nanofibre e andare cosi’ lontano dal cervello, dove vengono catturate e uccise. Le cellule, in effetti si attaccano alle nanofibre e raggiungono posizioni piu’ accessibili.

Anche se il cancro non viene eliminato, il nuovo sistema ha ridotto la dimensione dei tumori cerebrali nei modelli animali. Lo studio e’ stato pubblicato sulla rivista ‘Nature Materials’.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi