Endometriosi: nuova terapia cont…

Otto volte su 10 hann…

Bambini stranieri nelle scuole i…

La Società Italiana di Pe…

Infarto: diversa percezione del …

[caption id="attachme…

In sperimentazione la pillola 'r…

[caption id="attachment_…

Presso il Policlinico Ponte San …

Trattamento “high tech” p…

Iodio in gravidanza: carenza di …

Un minore quoziente i…

Indice glicemico e rischio patol…

[caption id="attachment_7…

Ricetta elettronica: solo cinque…

Solo Sicilia, Valle d'Aos…

Nobel per la medicina 2017 ai ri…

Il Nobel per la medicina …

Urologi: allarme fumo, prima cau…

Il fumo non aumenta solo…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tempi di reazione lenti associati a morte precoce

Avere tempi di reazione lenti in mezza eta’ potrebbe essere un fattore indicativo di morte precoce, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Plos One.


I tempi di reazione rallentati aumenterebbero il rischio di morire presto, sostiene la ricerca condotta dall’Universita’ di Edimburgo su un campione di piu’ di cinquemila persone con eta’ compresa dai 20 ai 59 anni, seguiti e analizzati per un periodo di quindici anni.sensori
Al termine dell’indagine un totale di 378 partecipanti e’ deceduto. Ma quelli con i tempi di reazione iniziali piu’ lenti avevano il 25 per cento in piu’ di probabilita’ di morire per qualsiasi causa entro quindici anni dall’avvio dei test rispetto a quelli con tempi di reazione medi.

I tempi di reazione, evidenzia lo studio, rivelano molto del funzionamento del sistema nervoso centrale e di altri sistemi del corpo

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x