Prostata: sarà un test delle uri…

Un semplice test delle ur…

Sequenziando il genoma delle alg…

[caption id="attachment_7…

Scoperto il batterio che può con…

Si chiama Akkermansia…

Jet lag: lo scatena un ormone, l…

Anche il jet lag è contro…

Tumori: un algoritmo per analisi…

Un gruppo di scienziati d…

Un test innovativo per i tumori …

Roma, 27 ott. - Parte da …

Il Consiglio di Stato conferma c…

Roma, 11 marzo 2013 - “Fa…

Tumori ossei: nei bambini la spe…

Utilizzare cellule stamin…

Dolore cronico: al via a Vicenza…

Formare sulla corretta di…

Allergia alle arachidi: mangiarl…

Studio dei ricercatori in…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Salmonella: nuovo laser-test per trovarne le tracce

Sviluppata una nuova, piu’ rapida, tecnologia per identificare cibi che sono stati contaminati dal batterio della Salmonella.


Lo studio della Purdue University di West Lafayette, Indiana, Stati Uniti, e’ stato pubblicato sulla rivista mBio. Esistono gia’ diversi metodi per individuare la Salmonella, il piu’ importante dei quali sfrutta i test Pcr (polymerase chain reaction), che possono richiedere anche fino a 72 ore per fornire un risultato.

batterio Salmonella

batterio Salmonella

I ricercatori hanno sviluppato un sistema automatico denominato Bardot (bacterial rapid detection using optical scatter technology) che illumina tramite laser una colonia di batteri sospetti e permette di valutare, mediante una proiezione su uno schermo, il pattern di diffrazione che si viene a creare, che costituisce una vera e propria impronta digitale per i batteri della Salmonella.

L’operazione richiede mediamente un minuto, ma gli scienziati sottolineano che sulle colonie pure, i test come quello Pcr forniscono molte piu’ informazioni, come la virulenza e la resistenza antimicrobica.
.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi