[Cordis]Perché i giovani sono pi…

[caption id="attachment_3…

Tessuti vascolari in 3D riprodot…

I circuiti "scolpiti" a 3…

Studio identifica un nuovo gene …

[caption id="attachment_1…

Nuovo approccio per la terapia a…

[caption id="attachment_1…

Vedere o sentire: per i neuroni …

Gli schemi di attivaz…

Fondazione Maugeri: nasce la Bio…

Inaugurata la Biobanca ti…

Alzheimer: diagnosi precoce graz…

I primi sintomi dell'Alz…

Teva: 6 siti produttivi e progra…

“The Italian-Israeli Bu…

Epilessia: causa misteriosa nei …

Grazie a una nuova tec…

Declino cognitivo: semplice test…

Con un semplice esame d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: rischio decesso per i pazienti diebetici insulino-dipendenti

I pazienti malati di cancro e affetti da diabete, che vengono trattati con insulina da almeno due anni, hanno un rischio quadruplicato di morire entro un anno dalla diagnosi di tumore rispetto ai non diabetici nelle stesse condizioni.

E’ quanto emerso da un nuovo studio condotto dall’Universita’ di Copenaghen pubblicato sulla rivista Diabetologia. La ricerca non si e’ soffermata esclusivamente sulle interazioni tra cancro e diabete ma si e’ concentrata sull’impatto sulla salute dei pazienti dei diversi trattamenti contro la malattia metabolica in presenza di tumore. “Il nostro principale obiettivo e’ stato cercare di determinare i tassi di sopravvivenza tra i malati di cancro diabetici in relazione a diverse terapie ipoglicemizzanti”, hanno spiegato gli autori.

Dai dati e’ emerso che i pazienti con diabete da almeno due anni hanno una probabilita’ quattro volte superiore di morire entro un anno dalla diagnosi di cancro se trattati con insulina rispetto ai malati di cancro senza diabete. L’impatto cala significativamente (dieci per cento di rischio di morire prima entro un anno dalla diagnosi) nei diabetici trattati con antidiabetici orali.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!