Al Quarto World CTC Summit di Be…

Bologna,  24 aprile 2012–…

Il ritalin nella sindrome da ipe…

[caption id="attachment_6…

Tumori: all'IRE una lecture su t…

Aumentare l'efficacia del…

Risonanza magnetica al menisco: …

[caption id="attachment_1…

Linfoma non-Hodgkin: il vaccino.

L’ICGEB e l’Università di…

Il caffè e il buonumore

Il caffè pare abbia l…

Incubo Fibroma Uterino per una d…

ULIPRISTAL ACETATO 5MG: I…

Carcinoma midollare tiroideo: ar…

[caption id="attachment_6…

Al via la Campagna #NoiFermiamoL…

Janssen Italia e il Comun…

Cervello: funzionalita' comprome…

[caption id="attachment_5…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: una tecnica studia l’interazione delle proteine dietro formazioni metastatiche

Un gruppo di ricercatori della University of North Carolina Health Care ha sviluppato una nuova tecnica biochimica che permettera’ di indagare piu’ profondamente le interazioni fra le proteine da cui dipendono molte malattie.


Lo studio di Klaus Hahn e colleghi e’ stato pubblicato sulla rivista ‘Nature Chemical Biology’.  Il metodo aiutera’ gli scienziati a studiare come specifiche proteine, chiamate ‘chinasi’, interagiscono per innescare uno specifico comportamento cellulare, come ad esempio il modo in cui la cellula si muove, per esempio, nei processi legati alle metastasi tumorali.

Queste interazioni fra le chinasi sono straordinariamente complesse e finora sono state in larga parte sconosciute: comprendere questi processi sara’ importante per la realizzazione di farmaci piu’ efficaci, perche’ il modo in cui ci attivano delle proteine ha molto a che fare con il modo in cui la cellula rispondera’.

“E’ per questo che finora, avendo poche informazioni su questi processi, i farmaci non sempre ottengono gli effetti desiderati”, ha spiegato Hahn.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi