A.I.D.A: cresce la domanda per d…

Il professionista del ben…

Riserva ovarica e gene guardiano…

La sovraespressione del…

Dengue: la malattia tropicale pi…

La febbre Dengue e' la ma…

Diabete: scoperti altri 10 nuovi…

Dieci nuove aree del Dna …

Il caffè assunto anche molte ore…

Secondo un nuovo studio i…

Giornata Nazionale SLA: La Socie…

Roma, 15 settembre 2016 -…

Come la mente crea mappature mul…

Un team di ricercatori no…

Tumore al seno: quando il ruolo …

Un nuovo studio condotto…

Tumori: Tra le prime cause raggi…

Le polveri di legno e i r…

In memoria di Steve Jobs: Creder…

"Nessuno vuole morire. An…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Epilessia: prodotto efficiente anche contro l’alcolismo

L’ezogabina, un farmaco usato per combattere gli attacchi di epilessia, potrebbe contribuire a ridurre l’eccessivo consumo di alcol.


A rivelarlo un nuovo studio che compare sulla rivista American Journal of Drug and Alcohol Abuse, che riporta la prima prova che l’alcolismo potrebbe essere trattato agendo su un meccanismo di regolazione dell’attivita’ cerebrale nota come canale di modulazione Kv7.   ”Queste scoperta sono molto importanti perche’ l’ezogabina agisce aprendo un particolare tipo di canale potassio nel cervello, chiamato Kvt, che regola le attivita’ nelle aree del cervello che si pensa siano responsabili degli effetti di ricompensa dell’alcol”, ha spiegato Clifford Knapp, della Boston University School of Medicine e primo autore della ricerca.

Questa ricerca, a detta degli scienziati, indica in generale che i farmaci, come l’ezogabina, che aprono i canali Kv7 potrebbero avere un ruolo decisivo nel trattamento dell’alcolismo.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi