FITWALKING4HIV, progetto per i p…

[caption id="attachment_9…

il DNA: le funzioni che hanno, f…

Alcuni meccanismi di prot…

Autismo: il ruolo del sistema im…

Cambiamenti specifici in…

Diabete: sara' 'degludec' nel 2…

Le giornaliere iniezioni …

Morbo di Crohn: nuovo farmaco pe…

Un nuovo farmaco potrebbe…

Leucemia: Boehringer Ingelheim,…

[caption id="attachment_2…

Celiachia: una nuova mappa mondi…

Delinea una nuova epidemi…

Antimicrobici ottenuti da una ve…

Un gruppo di scienziati …

Aneurisma addominale: si previen…

Busto Arsizio (VA), marzo…

Cervello: scoperto l'interruttor…

Identificata la causa del…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Epilessia: prodotto efficiente anche contro l’alcolismo

L’ezogabina, un farmaco usato per combattere gli attacchi di epilessia, potrebbe contribuire a ridurre l’eccessivo consumo di alcol.


A rivelarlo un nuovo studio che compare sulla rivista American Journal of Drug and Alcohol Abuse, che riporta la prima prova che l’alcolismo potrebbe essere trattato agendo su un meccanismo di regolazione dell’attivita’ cerebrale nota come canale di modulazione Kv7.   ”Queste scoperta sono molto importanti perche’ l’ezogabina agisce aprendo un particolare tipo di canale potassio nel cervello, chiamato Kvt, che regola le attivita’ nelle aree del cervello che si pensa siano responsabili degli effetti di ricompensa dell’alcol”, ha spiegato Clifford Knapp, della Boston University School of Medicine e primo autore della ricerca.

Questa ricerca, a detta degli scienziati, indica in generale che i farmaci, come l’ezogabina, che aprono i canali Kv7 potrebbero avere un ruolo decisivo nel trattamento dell’alcolismo.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!