Cellule staminali in soccorso de…

[caption id="attachme…

CLUB DELL’OMOTOSSICOLOGIA: LA PA…

Appuntamento con il Club …

Janssen, aziende farmaceutiche d…

La politica estesa garant…

TEVA annuncia sentenza favorevol…

GERUSALEMME(BUSINESS WIRE…

Premio Galeno 2009 per la prima …

Raltegravir, farmaco anti…

TAKEDA annuncia la disponibilità…

Alogliptin è il primo e u…

la musica percepita dal cervello…

Un vantaggio evolutivo, l…

Cancro: da un test del sangue po…

Parte all'Universita' Ca…

Cervello: funzionalità legata ai…

I livelli di acidità nell…

il DNA: le funzioni che hanno, f…

Alcuni meccanismi di prot…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alcol e fumo aumentano di venti volte i casi di cancro alla bocca

La combinazione tra fumare ed eccedere nel bere espone a un rischio di ammalarsi di carcinoma orale di oltre 20 volte superiore rispetto a quello di un non fumatore-bevitore.


Il dato arriva dall’ottava edizione dell’Oral Cancer Day organizzata da Fondazione ANDI onlus dedicata alla prevenzione del tumore del cavo orale. Ottava forma tumorale più diffusa al mondo, il carcinoma orale in Italia colpisce ogni anno 6.000 persone con un tasso di mortalità, a 5 anni dalla diagnosi, di oltre il 70%.  Quando però il carcinoma è rilevato e curato nella sua fase iniziale, è possibile ottenere una guarigione completa e avere uno standard di sopravvivenza dell’80%, consentendo inoltre interventi meno invasivi per il volto e per il cavo orale.

Fondamentali fattori di rischio per l’insorgere del tumore del cavo orale sono l’esposizione ad agenti virali, il fumo e l’abuso di bevande alcoliche e superalcoliche.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x