Igiene delle mani, perché è impo…

L’igiene delle mani è…

Marijuana e salute: una relazion…

L’uso abituale di marijua…

Medicina rigenerativa: scoperto …

Un gruppo di scienziati d…

La scommessa italiana per la cur…

La ricerca sulla fibrosi …

HIV e prevenzione: la scoperta p…

Secondo la rivista Scienc…

Dati di uno studio di Fase III d…

Dati di uno studio di Fas…

FOFI e ALLIANCE HEALTHCARE ITALI…

 Altre 14 farmacie d’emer…

Aspartame: torna a far parlare d…

Nuovi sospetti per l'aspa…

La "Molecola Trofeo" potrebbe ri…

Alcuni ricercatori hanno …

Scienziati approvano i nuovi mat…

[caption id="attachment_9…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alcol e fumo aumentano di venti volte i casi di cancro alla bocca

La combinazione tra fumare ed eccedere nel bere espone a un rischio di ammalarsi di carcinoma orale di oltre 20 volte superiore rispetto a quello di un non fumatore-bevitore.


Il dato arriva dall’ottava edizione dell’Oral Cancer Day organizzata da Fondazione ANDI onlus dedicata alla prevenzione del tumore del cavo orale. Ottava forma tumorale più diffusa al mondo, il carcinoma orale in Italia colpisce ogni anno 6.000 persone con un tasso di mortalità, a 5 anni dalla diagnosi, di oltre il 70%.  Quando però il carcinoma è rilevato e curato nella sua fase iniziale, è possibile ottenere una guarigione completa e avere uno standard di sopravvivenza dell’80%, consentendo inoltre interventi meno invasivi per il volto e per il cavo orale.

Fondamentali fattori di rischio per l’insorgere del tumore del cavo orale sono l’esposizione ad agenti virali, il fumo e l’abuso di bevande alcoliche e superalcoliche.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!