Tumori: isolata proteina presunt…

Un gruppo di ricercatori …

La leptina a capo di meccanismi …

[caption id="attachment_8…

Janssen presenta richiesta di es…

Le richieste di estension…

9 settembre con ALT agli aperiti…

Bergamo, 2 SETTEMBRE 2015…

La strategia dei batteri per res…

Una nuova ricerca potrebb…

Assogenerici ricorda il professo…

Roma, 9 novembre 2016 – “…

Sigarette fai-da-te: non meno no…

Rollare non apporta benef…

La ripresa di Camerino comincia …

La ripresa di Camerino co…

Lodotra® (prednisone a rilascio …

Milano, 8 Maggio 2012 - I…

Esercizio fisico: riduce infiamm…

Una ricerca presentata al…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alcol e fumo aumentano di venti volte i casi di cancro alla bocca

La combinazione tra fumare ed eccedere nel bere espone a un rischio di ammalarsi di carcinoma orale di oltre 20 volte superiore rispetto a quello di un non fumatore-bevitore.


Il dato arriva dall’ottava edizione dell’Oral Cancer Day organizzata da Fondazione ANDI onlus dedicata alla prevenzione del tumore del cavo orale. Ottava forma tumorale più diffusa al mondo, il carcinoma orale in Italia colpisce ogni anno 6.000 persone con un tasso di mortalità, a 5 anni dalla diagnosi, di oltre il 70%.  Quando però il carcinoma è rilevato e curato nella sua fase iniziale, è possibile ottenere una guarigione completa e avere uno standard di sopravvivenza dell’80%, consentendo inoltre interventi meno invasivi per il volto e per il cavo orale.

Fondamentali fattori di rischio per l’insorgere del tumore del cavo orale sono l’esposizione ad agenti virali, il fumo e l’abuso di bevande alcoliche e superalcoliche.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi