"Nuovi anticoagulanti orali: in…

Sintesi interventi relato…

Dolore cronico nei pazienti anzi…

Tecniche di comunicazione…

Molte amicizie (vere) su Faceboo…

Buone notizie per gli ama…

Scoperta una proteina che rallen…

Bloccando una proteina c…

Dolore Cronico per oltre 745.000…

Il 15 ottobre, arriva in …

Sclerosi multipla: differenze ce…

La differenza che c'e' tr…

Marijuana e salute: una relazion…

L’uso abituale di marijua…

Broccoli anti-cancro, ma collabo…

[caption id="attachment_…

Staminali per la rigenerazione d…

[caption id="attachment_8…

Bambini all'aria aperta anche d'…

Le precauzioni per evitar…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Aneurisma: la rottura non dipende dalle dimensioni del cervello

Il pericolo di rottura di un aneurisma cerebrale non dipende dalle sue dimensioni ma dal “carico globale” di fattori di rischio del paziente, secondo un nuovo studio condotto da un team di ricercatori dell’Universita’ di Helsinki pubblicato sulla rivista Stroke.

La ricerca e’ unica nel suo genere perche’ ha monitorato gli aneurismi di un gruppo di pazienti per l’intero corso della loro vita e non per ridotti periodi di follow-up. Le attuali terapie si basano sui risultati di ricerche di breve durata.brain
Indagini che hanno visto nelle dimensioni dell’aneurisma il fattore di rischio rottura di maggior rilievo. Lo studio finlandese ha, invece, dimostrato che le dimensioni hanno uno scarso impatto sulla rottura.

I risultati hanno rivelato che circa un terzo di tutti gli aneurismi e oltre un quarto dei piccoli aneurismi si rompono durante la vita del paziente. Il pericolo di rottura e’ particolarmente elevato tra le donne fumatrici con aneurismi cerebrali di sette millimetri o piu’ di diametro. L’impatto minore delle dimensioni sul rischio rottura e’ emerso tra gli uomini, eccezionalmente basso tra i non fumatori.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!