Danni renali acuti: scoperto nuo…

Scoperto un potenziale …

In memoria di Steve Jobs: Creder…

"Nessuno vuole morire. An…

Ciglia artificiali, sensori per …

Finanziato nell’ambito de…

Chirurgia estetica: oggi meno bi…

Il dottor Mezzana illustr…

Pediatria: esame del sangue rile…

Sviluppato un test che pe…

Tessuto del fegato ottenuto "sta…

Si avvicina la produ…

ET: il batterio che si nutre di …

[caption id="attachment_1…

Psicofarmaci ai bambini, adesion…

PRESENTATO A ROMA “SALVIA…

Il cosiddetto "affollamento visi…

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Aneurisma: la rottura non dipende dalle dimensioni del cervello

Il pericolo di rottura di un aneurisma cerebrale non dipende dalle sue dimensioni ma dal “carico globale” di fattori di rischio del paziente, secondo un nuovo studio condotto da un team di ricercatori dell’Universita’ di Helsinki pubblicato sulla rivista Stroke.

La ricerca e’ unica nel suo genere perche’ ha monitorato gli aneurismi di un gruppo di pazienti per l’intero corso della loro vita e non per ridotti periodi di follow-up. Le attuali terapie si basano sui risultati di ricerche di breve durata.brain
Indagini che hanno visto nelle dimensioni dell’aneurisma il fattore di rischio rottura di maggior rilievo. Lo studio finlandese ha, invece, dimostrato che le dimensioni hanno uno scarso impatto sulla rottura.

I risultati hanno rivelato che circa un terzo di tutti gli aneurismi e oltre un quarto dei piccoli aneurismi si rompono durante la vita del paziente. Il pericolo di rottura e’ particolarmente elevato tra le donne fumatrici con aneurismi cerebrali di sette millimetri o piu’ di diametro. L’impatto minore delle dimensioni sul rischio rottura e’ emerso tra gli uomini, eccezionalmente basso tra i non fumatori.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi