Spesa farmaceutica: non c’è equi…

Roma, 8 gennaio 2016 – “N…

Contraccettivi ormonali ma non o…

Contraccettivi ormonali n…

Un corso ECM FAD perché il farma…

Roma, 4 novembre 2014- E’…

Ebola: anticorpo sviluppato in l…

Scoperta una proteina rec…

Scoperta funzione antitumorale d…

Scoperta funzione antitum…

La cultura "di ferro" anti-anemi…

Le ragazze italiane a…

Equivalenti leva fondamentale pe…

La relazione annuale dell…

Il segreto della resistenza dell…

Secondo lo studio, sarebb…

Insufficienza pancreatica esocri…

[caption id="attachment_7…

Le centraline energetiche delle …

Nuove prove speriment…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sclerosi Multipla: risonanza magnetica, decisiva come strumento diagnostico

La risonanza magnetica è lo strumento diagnostico più utile per scovare la sclerosi multipla “perché è in grado di rilevare la presenza delle lesioni a livello encefalico-midollare e anticipare nei tempi giusti l’intervento del trattamento”.

A spiegarlo all’Adnkronos Salute è Massimo Filippi, a capo del Dipartimento di neuroimaging quantitativo dell’Istituto San Raffaele di Milano, tra i relatori dei ‘Top Seminars Sclerosi multipla’, in corso a Sorrento.   L’evento ospita oltre 200 neurologi, i massimi esperti italiani e internazionali, per fare il punto sulle nuove armi che la ricerca può fornire agli specialisti.

“La risonanza magnetica grazie alla sua elevata risoluzione – continua l’esperto – permette di individuare la patologia al momento dell’esordio e così è possibile intervenire subito con la terapia più adatta. Ma non serve un abuso di questa diagnostica, basta un esame per scovare le lesioni nella corteccia e non solo nella sostanza bianca del cervello.

Può inoltre darci le misure oggettive della quantità di atrofia che si è sviluppata e la presenza delle microlesioni. Inoltre – conclude – da tempo è entrata nel monitoraggio di qualunque trial clinico di nuovi farmaci sperimentali per la sclerosi multipla verificandone l’efficacia”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!