Leucemia linfatica cronica: Comm…

[caption id="attachment_7…

DNA: Campi elettrici per sciogli…

Come tutti, anche il Dna …

Passi avanti nella comprensione …

[caption id="attachment_6…

La "luce in fondo al tunnel" del…

Circa il 20% di chi s…

Grazie Professore - Umberto Vero…

[caption id="attachment_3…

Distrofia Muscolare: dalla CRISP…

Sfruttando la capacità de…

Antiepilettici in gravidanza, pi…

I farmaci antiepilettic…

Distrofia: scoperto un interrutt…

Terapie per la distrofia,…

Fratture ossee: nuova terapia di…

Ricercatori finanziati da…

Eliminare morbillo e rosolia ent…

Si conclude oggi a Roma i…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Abbronzatura: in grado di produrre le stesse endorfine delle droghe

Il Sole e’ come una droga. I maniaci dell’abbronzatura potrebbero, infatti, essere indotti ad esporsi al Sole dagli ormoni del benessere, le endorfine.


La scoperta e’ di una ricerca dell’Harvard Medical School, appena pubblicata sulla rivista Cell, che rivela che l’esposizione cronica ai raggi ultravioletti UV provoca il rilascio di endorfine che agiscono lungo gli stessi percorsi “battuti” dall’eroina e droghe simili, portando a dipendenza fisica, tolleranza, astinenza e comportamenti da “addicted”.  Un’attrazione fatale verso la tintarella nonostante la diffusa consapevolezza del rischio associato di cancro alla pelle. Risultati che potrebbero spiegare perche’ alcuni individui provano un istintivo desiderio di esporsi al Sole, incuranti dei pericoli per la salute, invecchiamento rapido della cute incluso.

L’obiettivo inconsapevole dei “lettino-dipendenti” e’ sentirsi meglio, grazie alla produzione di endorfine attivata dai raggi UV che allevia il dolore, stimolando i recettori degli oppiodi attraverso la stessa via percorsa da antidolorifici, morfina ed eroina.

In pratica, gli esseri umani sarebbero geneticamente programmati per diventare dipendenti da fattori pericolosi come le radiazioni UV, probabilmente il cancerogeno piu’ comune al mondo. Motivo? Forse il contributo dei raggi UV alla sintesi della vitamina D della pelle.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x